Home > Webzine > Flash mob su Ponte Vecchio e Ponte Santa Trinita per la Giornata della Cultura Ebraica
domenica 08 dicembre 2019

Flash mob su Ponte Vecchio e Ponte Santa Trinita per la Giornata della Cultura Ebraica

03-09-2015
In occasione della 16a Giornata europea della Cultura Ebraica, che sarà inaugurata proprio dalla città di Firenze, si terrà un evento molto speciale: "Ponte che unisce/Ponte che divide", progetto di Centrale dell'Arte in collaborazione con la Comunità Ebraica di Firenze, che nei giorni immediatamente precedenti (3,4,5 settembre) sorprenderà il pubblico casualmente presente su Ponte Vecchio e Ponte Santa Trinita con quattro flash mob, brevi performances, micro-azioni improvvise.

I due ponti raccontano il rapporto tra Firenze e il suo fiume, offrendo due concetti opposti di città: Ponte Vecchio è un ponte che unisce, che prosegue la città sul fiume a simboleggiare un continuum urbano che annulla di fatto la barriera d’acqua, mentre Ponte Santa Trinita, nella sua rinascimentale eleganza, si configura come "porta" di ingresso alla parte ricca e monumentale della città marcando una separazione netta fra la zona dell’Oltrarno, area popolare di piccoli artigiani fortemente legata al contado, e la città del potere, dei grandi palazzi e della ricchezza.
È proprio da questa riflessione che parte "Ponte che nasce/Ponte che divide", un progetto di "provocazione urbana" che nasce per stimolare l’attenzione della città sul rapporto fra la sua "cittadinanza consolidata" e i nuovi abitanti, frutto dei flussi migratori del passato e attuali.
L’iniziativa si pone come naturale prosecuzione del progetto "Firenze siamo noi", realizzato con il sostegno delle Open Society Foundations e della Comunità Ebraica di Firenze; un progetto che ha coinvolto un gruppo composto da immigrati e abitanti di vecchia data, in una riflessione teatrale sul rapporto - spesso difficile, fra la città e i suoi nuovi abitanti.

Ogni flash mob, della durata di pochi minuti, sarà filmato e la sequenza sarà rimontata in un documento finale che verrà presentato nei giardini della Sinagoga nell’ambito della Giornata della Cultura Ebraica; i flash saranno anche l’occasione per promuovere l’intero programma delle iniziative della Giornata.

Ecco il programma delle quattro performances:

"Valigie"
Ponte Santa Trinita - giovedì 3 settembre ore 18.30 e venerdì 4 settembre ore 18.30
Quando il ponte è "soglia", barriera, l’attraversamento è un viaggio. E ogni viaggio si porta dietro una valigia.

"Ti ricordi?"
Ponte Santa Trinita - giovedì 3 settembre ore 19.30 e venerdì 4 settembre ore 19.30
Le prime impressioni, i primi incontri, le prime difficoltà di chi arriva - soprattuto di chi arriva per restare. Il viaggio porta esperienze; il ritorno - anche solo immaginario - porta i ricordi.

"E non sei stato agli Uffizi?"

Ponte Vecchio - giovedì 3 settembre ore 18.00 e venerdì 4 settembre ore 18.00
Ogni popolo ha la sua cultura, la sua storia, la sua arte. Ma a volte a noi europei sembra che la nostra cultura sia - per dirla con Orwell - più uguale delle altre.

"Non di sola pasta..."
Ponte Vecchio - giovedì 3 settembre ore 19,00 e venerdì 4 settembre ore 19.00
Il cibo, i sapori, la tavola… esperienze ancestrali che fanno parte dell’identità profonda. Ma se non ci spaventiamo, a volte un cibo, un sapore nuovo possono aprire…

Per maggiori info: www.centraledellarte.it

AT