Home > Webzine > “Il Rossignolo” in concerto per l’associazione La Stanza Accanto
martedì 20 ottobre 2020

“Il Rossignolo” in concerto per l’associazione La Stanza Accanto

21-11-2015
Sabato 21 novembre, alle ore 21, l’associazione “La Stanza Accanto” presenta nella Basilica di San Minato al Monte il concerto del complesso musicale “Il Rossignolo”. Si tratta di un gruppo a geometria variabile secondo il repertorio affrontato che esegue musica barocca utilizzando strumenti antichi o riprodotti alla moda del Settecento. Il programma dell’esibizione prevede musiche di Vivaldi, Telemann e Haendel.

A presentare l’iniziativa è l’assessore al welfare del Comune di Firenze Sara Funaro, che ha incontrato per la prima volta l’associazione un anno e mezzo fa, trovando “Grande coraggio, determinazione e voglia di rimettersi in gioco”. La Stanza Accanto nasce spontaneamente da un gruppo di amiche accomunate dal dolore più grande, quello per la perdita di un figlio, con l’intento di offrire sostegno a chi ha vissuto e vive la loro stessa condizione. “Chiudersi nel buio di una stanza a piangere non serve a niente. È per questo che noi usciamo e ci dedichiamo al prossimo” afferma la presidentessa Loredana Blasi. Negli anni sono state tante le iniziative promosse dall’associazione - costantemente sostenuta dall’abate di San Miniato al Monte, Padre Bernardo – e i proventi sono sempre stati devoluti in beneficienza: dal finanziamento della costruzione di un caseificio in Nicaragua all’acquisto di un apparecchio per la fisioterapia per l’ospedale di Careggi.
Quest’anno, l’incasso dello spettacolo sarà convertito in buoni spesa destinati alle famiglie in grave difficoltà economica, che hanno bisogno di un aiuto materiale per arrivare a fine mese.

Insieme al concerto, La Stanza Accanto promuove un calendario, giunto ormai alla sua ottava edizione, intitolato “Riflessi” e dedicato, come sempre, ai ragazzi che hanno ispirato l’associazione, i cui nomi sono indicati nei rispettivi mesi di nascita. Anche i proventi della vendita del calendario, come quelli del concerto, verranno devoluti in beneficienza.

Francesca Ghezzi