Home > Webzine > ''Local Bio'': al via la tre giorni dedicata alla cultura biologica e alle eccellenze toscane
sabato 26 novembre 2022

''Local Bio'': al via la tre giorni dedicata alla cultura biologica e alle eccellenze toscane

26-11-2015
Una Firenze biologica, sana, di qualità: è quella che da giovedì 26 a sabato 28 novembre sarà protagonista con "Local Bio", la manifestazione dedicata alla cultura biologica e che porterà i visitatori a scoprire i prodotti migliori della nostra Toscana, quelli più gustosi e sostenibili.

"Local Bio" si svolgerà in due diversi spazi nel cuore di Firenze, entrambi ad ingresso gratuito: Piazza della Santissima Annunziata, che ospiterà una grande mostra mercato con 50 artigiani del gusto provienienti da tutta la Regione e la Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi, dove avranno luogo food show, incontri e laboratori per guidare il pubblico a conoscere il biologico e imparare, così, a mangiare meglio. A vivere meglio.

La manifestazione si presenta come un'occasione importante sia per gli espositori, che vedranno così valorizzato il lavoro della propria azienda locale, sia per i curiosi visitatori che potranno conoscere una realtà nuova e sempre più apprezzata come quella biologica. Tutti gli espositori, piccole aziende per lo più a conduzione familiare disseminate in Toscana tra colline, pianure e montagne, sono infatti concordi nel sostenere come gli ultimi anni abbiano visto una crescita esponenziale dell'interesse verso questo mondo. "C'è sempre più voglia di autenticità - ci dicono alcuni espositori - È bello poter spiegare i nostri prodotti, rispondere alle domande del pubblico interessato".
La curiosità verso il biologico, quindi, è tanta e sia la salute che il nostro palato non possono che ringraziare: i prodotti bio, infatti, sono migliori sul piano nutrizionale (contengono, ad esempio, bassi livelli glicemici e di glutine per prevenire l'insorgenza di intolleranze), ma anche sul piano del gusto, rendendo il loro sapore genuino e riconoscibile al primo assaggio.
Per scoprire tutto questo, basterà camminare tra i banchi della mostra mercato in piazza della Santissima Annunziata ed assaporare il meglio del mondo bio toscano: formaggi, salumi, confetture, mieli, vino, pizze, frutta, verdura, mostarde, pane, dolci. Tutto rigorosamente genuino e 100% naturale, come gli olii extravergine realizzati con olive alle quali non è stato dato niente per farle crescere, o come i succhi composti al 100% da mirtilli e benèfici sia per la vista che per l'attività circolatoria.

Di seguito il ricco programma della manifestazione presso la Galleria delle Carrozze.
Giovedì 26 novembre alle ore 19.00 show cooking "La bicicletta: l'antico aperitivo fra spuma, vino e sfizi bio" realizzato dai ragazzi del Centro Diurno Il Faro, la chef e formatrice Clara Manfredi e l'educatrice Romina Isolini.
Nella mattina di venerdì 27 novembre si alterneranno nell'area degustazioni e food show l'agronomo ed esperto di vini Andrea Dominici che proporrà "Tutti i sapori del bio: matrimonio tra vici e prodotti del territorio"; Paolo Pannacci della pizzeria La Spela con "Pizza Gourmet"; Simone Cipriani del ristorante Il Santo Graal con "Ribollita Bubble". Il pomeriggio, invece, vedrà protagonisti la degustatrice Antonella Berti con "Olio extravergine: guida all'assaggio", l'apicoltore Jacopo Minuzzo con "Miele e dintorni: il meraviglioso mondo delle api" e infine lo show cooking dello chef Marco Vitale e dell'agronomo Antonio di Giovanni dal titolo "Bio mio: in cucina con i funghi coltivati nel fondo del caffè".
L'ultima giornata di "Local Bio", sabato 28 novembre, vedrà in Piazza della Santissima Annunziata uno spazio riservato ai più piccoli con "Io gioco bio! Laboratorio di manipolazione per bambini", mentre intenso sarà il programma di incontri in Palazzo Medici Riccardi: si inizierà con "Il mercato bio nell'era 2.0" con Giulio Gargani di Agrimè.it, per poi continuare con lo chef Marco Vitale e Vincenza La Placa del Ristorante La Raccolta in "Bio vegan con gusto", la food blogger Stefania Storai in "Segreti e tecniche di conservazione della pasta madre bio", l'incontro "Vino biodinamico tra scienza e stregoneria" con l'enologo Filippo Ferrari, il ristoratore Nicola Schirru e Paolo Valdastri di FIS Toscana, l'appuntamento "La filiera del grano tra virtù e buone pratiche" con l'apicoltore Paolo Colzi, il fornaio Enrico Fogacci e il presidente dell'Associazione GranPrato Marco Bardazzi e infine con lo show cooking "Autunno in bio" con Sara Conforti dell'Osteria del Vicario di Certaldo.

Local Bio è l'ultima iniziativa del progetto di Expo 2015 Firenze che nasce da un'idea della Fondazione Sviluppo Urbano con il contributo della Camera di Commercio di Firenze, in collaborazione con Confesercenti Firenze, Coldiretti Firenze-Prato, CIA, Lega delle Cooperative, Confcommercio Firenze e Casartigiani.

Per maggiori info, visitate la pagina Facebook "Local Bio" oppure inviate una mail a localbiotoscana@gmail.com

di Alessandra Toni