Home > Webzine > Capodanno 2016: tutte le curiosità e gli artisti che animeranno le piazze di Firenze
mercoledì 20 novembre 2019

Capodanno 2016: tutte le curiosità e gli artisti che animeranno le piazze di Firenze

31-12-2015
Per Capodanno 2016 Firenze si fa in cinque: cinque i luoghi e cinque gli appuntamenti per festeggiare insieme l'arrivo del nuovo anno. Il pop, il jazz, il gospel e la musica classica accenderanno la lunga notte del 31 dicembre 2015 per dar vita a uno spettacolo unico e live che avrà il suo cuore proprio in Piazza Pitti.
"Il cuore, tra i molti cuori di questo Capodanno - ha dichiarato il Sindaco Dario Nardella - Lo scorso anno eravamo alle Cascine, quest'anno abbiamo deciso di cambiare location. Un Capodanno sempre più metropolitano che si apre anche a Scandicci. Un Capodanno sempre più Made in Florence, con grandissimi artisti come Irene Grandi e Alessandro Mannarino. Usciamo da un anno straordinario con moltissimi eventi internazionali per Firenze. Un anno che è iniziato a ritmo di capitale e si chiuderà a ritmo di musica grazie agli artisti che ci aiutano a far venir fuori il meglio della nostra Città".

Sarà proprio l'anfiteatro naturale di Piazza Pitti ad ospitare il classico 'concertone' di fine anno, ospitando i big della scena nazionale. A tagliare il nastro della serata alle 20.30, accanto a mattatori d'eccezione quali La Pina & Diego, sarà un giovanissimo cantautore fiorentino, Francesco Ricci, che con i suoi inediti in chiave acustica anticiperà l'arrivo degli Street Clerks: la band, reduce dal successo riscosso nel programma televisivo X-Factor, tornerà nella sua Città con un bagaglio zeppo di storie e un live dall'energia coinvolgente. Alle 22.30 toccherà a Irene Grandi, la vera regina del Capodanno 2016, conquistare la scena a fianco di Saverio Lanza e ad accompagnare il pubblico al count down con l'energia travolgente di nuovi e vecchi successi. "Essere quì a Capodanno per me è bellissimo. negli ultimi quattro anni-ha dichiarato la cantante durante la conferenza stampa- mi sono riavvicinata alla mia Città, ho ritrovato amici e artisti. Firenze e i fiorentini sono protagonisti della mia storia per me quindi questo è un vero regalo. Firenze ancora una volta ha scelto di valorizzare le sue bellezze artistiche con la modernità. Per questo le farò una sorpresa, una conzone pensata e dedicata appositamente a questo mio Capodanno fiorentino". Allo scoccare della mezzanotte il testimone passerà ad Alessandro Mannarino. Il cantautore romano proporrà un viaggio tra passato e presente, costellato di storie oniriche e ritmi di confine che si muovono tra le note della tradizione italiana e nuovi arrangiamenti. "Ho strillato in tutte le Città d'Italia - ha detto ai giornalisti - per entrare nella vita delle persone e spingerli ad uscire di casa e cambiare il Mondo. Ma Capodanno è un momento di festa per questo cerchero di mettere dentro le mie canzoni, oltre ai contenuti e alle mie visioni di vita, la gioia".

Ma la musica, la vera protagonista della Notte di San Silvestro, conquisterà tutto il centro storico. Piazza San Lorenzo, altra new entry di quest'anno, alle 22.30, farà da sfondo al talento internazionale di Sarah Jane Morris, capace di muoversi tra rock, blues, jazz e soul; alle 24.15, andrà di scena lo swing degli anni '30 e '40 con il live dei Tentet Swing di Nico Gori.
In Piazza Santissima Annunziata la serata si aprirà con un video in omaggio a Riccardo Marasco e continuerà con il doppio intervento musicale dell'ensemble One Voice Gospel Singers e quello dei The Cleveland Gospel Singer. Sarà un grande ritorno che permetterà a tutti i fan del genere gospel di vivere un viaggio nella storia della musica nera, tra arrangiamenti classici, temi tradizionali e grandi successi quali Andy Crouch e Clara Wood. Piazza della Signoria si conferma la roccaforte della musica classica; dalle ore 23.15, la Chernivtsi Philharmonic Society, diretta dal maestro Giuseppe Lanzetta, riproporrà brani tratti dal Nabucco, dal barbiere di Siviglia ed altri celebri opere, valzer e polke della tradizione viennese.
Quinto luogo del Capodanno fiorentino sarà anche quest'anno Piazza della Resistenza a Scandicci, che festeggerà l'arrivo del nuovo anno aprendosi al Mondo, impegnando oltre agli artisti anche tutti i rifugiati e richiedenti asilo impegnati dalla Croce Rossa nel progetto "Cittadini Del Mondo". In questa prospettiva di inclusione i primi a salire sul palco saranno i Forrò Mirrò con i loro ritmi brasiliani e poi i Modena City Ramblers che da olre vent'anni girano l'italia con i loro ideali di fratellanza.
5 luoghi, 5 spettacoli e molte stelle scenderanno in campo a fianco del Comune di Firenze, il Comune di Scandicci, Hera, Publiacqua, Toscana Energia, Natale in Oltrarno, Sebach, Radio Toscana e Radio Deejay.

Per maggiori informazioni: www.comune.fi.it 

di Martina Viviani

Foto di A.T.