Home > Webzine > Calcio a Sollicciano: vincono i detenuti
giovedì 14 novembre 2019

Calcio a Sollicciano: vincono i detenuti

10-06-2005
Una giornata di "evasione". E' quella che hanno vissuto grazie al mondo dello sport i detenuti del carcere di Sollicciano, che per un giorno si sono sentiti importanti, considerati, parte integrante di una società che troppo spesso li ignora. L’occasione è stata una partita di calcio giocata nel campo di calcio del penitenziario e disputata fra una selezione dei detenuti e una degli arbitri toscani, che per un giorno hanno lasciato negli spogliatoi fischietto e cartellini per tirare due calci al pallone. Alla presenza del Presidente del Consiglio Comunale di Firenze Eros Cruccolini, i detenuti “viola” hanno sconfitto per 7-4 i fischietti. Una vittoria netta che ha fatto emergere tutto il valore dei ragazzi costretti in cella. Un valore che certamente non sfigurerebbe nel campionato di Terza Categoria, obiettivo del prossimo anno per i ragazzi di Sollicciano, che vorrebbero in questo modo emulare i colleghi del carcere Opera di Milano, che già hanno vissuto questa esperienza. Nel pomeriggio la giornata di sport è proseguita con un incontro fra i detenuti e i rappresentanti dell’Associazione Italiana Arbitri, rappresentata dal Vice Presidente Cesare Sagrestani, dal Presidente del Comitato Regionale Matteo Apricena e dall’arbitro internazionale Matteo Trefoloni. Ospiti d’eccezione la campionessa mondiale di salto in lungo Fiona May, l’allenatore di calcio Silvio Baldini e il "Pelé" della pallanuoto Gianni De Magistris. Numerose ed interessanti le domande dei detenuti, che hanno mostrato una grande conoscenza, oltre che un forte interesse per il mondo dello sport. La richiesta più frequente da parte dei detenuti però, rimane una: che il mondo dello sport e la società in genere si ricordino un po’ più spesso di loro.

di Duccio Tronci