Home > Webzine > Yemen, liberati i cinque ostaggi italiani
lunedì 11 novembre 2019

Yemen, liberati i cinque ostaggi italiani

06-01-2006

"Siamo stati sempre con i mitra puntati addosso. Abbiamo avuto tanta paura". L'incubo adesso è finito. I cinque turisti italiani sequestrati nello Yemen -Patrizia Rossi, Enzo Bottillo, Piergiorgio Gamba, Maura Tonetto e Camilla Ramigni- sono stati rilasciati venerdì 6 genniao e il loro arrivo in Italia è previsto per sabato mattina 7 gennaio. Le loro prime parole sono state pronunciate poco dopo essere scesi dall'elicottero che li ha portati nell'aeroporto di Sanaa. Sabato, verso le 14.30, il loro ritorno in Italia: prima l'arrivo a Roma, quindi il viaggio ognuno verso la propria casa. "Non c’è stato blitz stanno tutti bene fisicamente" ha detto Raffaele Polato, marito di una delle cinque persone rapite nello Yemen, l’insegnante Camilla Ramigni. I rapitori che li hanno custoditi per quattro giorni alla fine hanno ceduto e hanno deciso di mettere in libertà le tre donne e i due uomini per la cui incolumità si era molto temuto nelle prime ore del pomeriggio di giovedì, dopo la notizia di uno scontro a fuoco tra i sequestratori e le forze di sicurezza che circondavano il rifugio della banda. I rapitori sono stati tutti arrestati mentre fuggivano.


"Gioia e soddisfazione". Con questi sentimenti il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ha accolto la notizia della liberazione dei cinque ostaggi italiani in Yemen. Il capo dello Stato ha espesso anche apprezzamento per tutte le autorità che si sono impegnate per la soluzione positiva della vicenda.