Home > Webzine > Firenze: San Giovanni fra cultura e tradizione
venerdì 22 novembre 2019

Firenze: San Giovanni fra cultura e tradizione

16-06-2006
Firenze rende omaggio a San Giovanni Battista. Ad inaugurare gli eventi che celebrano il Santo Patrono della città, promossi dalla Società di San Giovanni Battista, saranno quest'anno la sessantesettesima edizione della "Notturna di San Giovanni", sabato 17 giugno e il "Palio di San Giovanni co' Navicelli", il giorno successivo. Due manifestazioni profondamente legate alla storia di Firenze, che contribuiscono a mantenere vivo il patrimonio di tradizioni della città, legandosi indissolubilmente alle celebrazioni per il santo patrono, che culmineranno la sera di sabato 24 giugno con l'affascinante spettacolo pirotecnico dei fuochi d'artificio da piazzale Michelangelo. Il calendario degli eventi è stato presentato oggi dal presidente della Società San Giovanni Battista Ginolo Ginori Conti e dall'assessore alle tradizioni popolari fiorentine Eugenio Giani. Nel corso della conferenza stampa è stato anche presentatoi il libro di Anita Valentini "I Fochi di San Giovanni", edizioni Scramasax. "La Nottuna di San Giovanni - ha detto l'assessore Giani - apre il calendario delle iniziative promosse per i festeggiamenti per il santo patrono. Si tratta di un fitto programma di eventi che servono per recuperare i valori fondanti della nostra città. Un ringraziamento particolare va alla società San Giovanni Battista che dal 1796 organizza questi eventi su delega della pubblica autorità. In passato ho sempre auspicato che i festeggiamenti non si esaurissero alla solo giornata del 24 giugno, ma il programma di iniziative potesse diluirsi e noto con piacere che anche quest'anno il calendario è ricco e spalmato in un periodo ampio". L'assessore Giani ha anche annunciato come l'Amministrazione comunale stia valutando alcune iniziative per supplire la mancanza della partita del Calcio Storico Fiorentino: "Al mattino, in occasione del corteo degli omaggi che accompagnerà le autorità comunali all'Arcivescovado, sarà presente una rappresentanza più ampia del corteo della Repubblica Fiorentina e sto cercando di prevedere un'esibizione degli sbandieratori in piazza San Giovanni in modo che l'omaggio dell'autorità civile a quella religiosa possa essere più che mai valorizzato". La "Notturna di San Giovanni" è una corsa storica per riscoprire il fascino della notte fiorentina. 10 chilometri per una delle gare più antiche del continente, con un percorso che attraversa il cuore della città, con partenza e arrivo da piazza del Duomo. Quest'anno la manifestazione organizzata dalla Società di San Giovanni Battista e dalla Firenze Marathon in collaborazione con l'assessorato allo sport, proporrà anche una "Family walking" non competitiva di 4 chilometri. Il ritrovo è fissato alle 19 in piazza San Lorenzo e, da lì, gli atleti raggiungeranno piazza del Duomo, dove è prevista la partenza alle 21. A precedere la "Notturna" sarà, come di consueto, la "Staffetta di San Giovanni - Trofeo Fernando Bini", gara podistica a staffetta per squadre giovanili. Il "Palio di San Giovanni co' Navicelli" è una regata che affonda le sue radici nella storia di Firenze, che si svolgerà il 18 giugno, con i quattro Quartieri fiorentini che si sfideranno a bordo dei tipici barchetti dei renaioli, spinti a pertica, nel tratto di Arno compreso fra Ponte Vecchio e Ponte alle Grazie. Seguendo fedelmente la tradizione, che affonda le sue radici nella storia fiorentina, le celebrazioni per il giorno di San Giovanni, sabato 24 giugno, si apriranno con una Deputazione della Società di San Giovanni Battista che, insieme ai rappresentanti dei quattro Quartieri fiorentini, si muoverà alle 9 dalla sede di via del Corso per raggiungere Palazzo Vecchio, dove renderà omaggio al Sindaco della città (ore 9,30). Qui la Deputazione si unirà al Corteo storico della Repubblica Fiorentina e agli Sbandieratori, per sfilare da piazza Signoria al Battistero, con il Gonfalone del Comune di Firenze. Alle 10, al Battistero è prevista la solenne "Ostentazione della Reliquia del Santo" e la tradizionale "Offerta dei Ceri" da parte della Deputazione di San Giovanni. Alle 10,30 la messa solenne, celebrata in Duomo dal Cardinale Ennio Antonelli e alle 12,15, la Deputazione della San Giovanni si recherà al Palazzo Arcivescovile per rendere omaggio al Cardinale con la tradizionale offerta dei fiori. Infine i "Fochi": sarà Narciso Parigi, icona della canzone fiorentina, il protagonista principale dello spettacolo che anticiperà l'inizio dello spettacolo priotecnico sabato 24 (ore 21), davanti alla platea allestita sul lungarno della Zecca Vecchia (posti riservati su invito). A chiudere le manifestazioni di giugno sarà, lunedì 26 alle 20,30, un concerto sinfonico sul greto della Canottieri Firenze, eseguito dall'Orchestra Amadeus diretta da Fabio Del Cioppo, organizzato dalla Canottieri Firenze, in collaborazione con la Società di San Giovanni Battista. Infine due classici appuntamenti promossi dall'antica istituzione fiorentina: "Gli sposi di San Giovanni" e "Il primo nato". Il primo è riservato alle coppie che si saranno sposate il 24 giugno 2005, fra cui saranno estratti alcuni premi, mentre il secondo è un premio che sarà attribuito al primo Giovanni o Giovanna venuto alla luce il 24 giugno di quest'anno. Per partecipare ai due concorsi è sufficiente inviare il certificato di matrimonio o il certificato di nascita alla Società di San Giovanni Battista, in via del Corso 1 a Firenze (tel. 055/294174), entro il 10 luglio. La premiazione sarà effettuata a settembre, durante un concerto in piazza Signoria.