Home > Webzine > Assessore Toschi: ''La mia solidarietà ad Haifa per il bombardamento''
martedì 10 dicembre 2019

Assessore Toschi: ''La mia solidarietà ad Haifa per il bombardamento''

14-07-2006
Alla vigilia della partenza per Kabul, l'Assessore regionale alla cooperazione internazionale, al perdono e alla riconciliazione tra i popoli, Massimo Toschi, ha scritto una lettera al sindaco di Haifa, Yona Yahav, per esprimergli tutta la sua solidarietà per i bombardamenti che la sua città ha subito ad opera degli Hezbollah libanesi. Toschi ricorda la sua recente visita ad Haifa, nel maggio scorso, e i comune impegno per la pace. Ecco il testo della lettera: "Carissimo Sindaco, ricordo con grandissimo piacere il nostro incontro ad Haifa alla metà di maggio, dentro il nostro comune impegno per la pace e per il dialogo. Sono ad esprimerle oggi tutta la mia solidarietà e amicizia di fronte al bombardamento che la sua città ha subito ad opera degli Hezbollah libanesi. E' in atto una aggressione ad Israele, che deve essere condannata e fermata. Dico questo, pensando anche alla popolazione inerme di Beirut. Vorrei capire meglio con lei quale possa essere la strada per uscire da questa situazione pericolosissima. La reazione militare, che ha sempre un costo insopportabile di morti innocenti, anche se apparentemente efficace, di fatto ha l'effetto di moltiplicare e allargare il conflitto. A mio avviso è necessario che le armi si fermino e che si imponga con la forza della politica agli Hezbollah e ai loro mandanti, in Siria e in Iran, di liberare gli ostaggi e di mettere fine al loro disegno di aggredire Israele. Il sequestro di Gaza e quelli avvenuti nell'alta Galilea fanno parte di un disegno che mira a distruggere il futuro del popolo palestinese e del popolo israeliano. A questo l'Europa e la comunità internazionale si devono opporre con una politica coraggiosa, che tolga ogni consenso a questo disegno terribile. Con amicizia. Massimo Toschi".