Home > Webzine > Bush parla alla Nazione e a Osama bin Laden: ''Ti prenderemo''
sabato 30 maggio 2020

Bush parla alla Nazione e a Osama bin Laden: ''Ti prenderemo''

12-09-2006
"Negli ultimi 5 anni l'America è diventata più sicura ma non è ancora sicura". Ha esordito così il presidente degli Stati Uniti George W. Bush che nel giorno del quinto anniversario dagli attentati dell'11 settembre 2001 a New York e Washington ha parlato alla Nazione dallo Studio Ovale della Casa Bianca. "Questa guerra è più di un conflitto militare: è il conflitto ideologico del 21mo secolo" dice Bush che sottolinea la necessità di sconfiggere il terrorismo perchè l'America e tutto l'Occidente hanno contro "un nemico determinato a portare morte e sofferenza fin nelle nostre case". Per questo c'è bisogno di un paese unito, invoca il Presidente "dobbiamo mettere da parte le differenze e lavorare insieme per rispondere alla sfida che ci ha presentato la storia". Bush ha poi ribadito che gli Usa non lasceranno l'Iraq fin quando la missione non sarà terminata. "Se noi lasciamo l'Iraq in mano ai complici di Bin Laden, loro useranno le risorse dell'Iraq per alimentare i loro movimenti estremisti. L'America non permetterà che questo accada: l'America resterà e combatterà. L'Iraq sarà un paese libero". Poi ha lanciato un messaggio proprio a Osama bin Laden: "ovunque ti nascondi, ti troveremo e ti consegneremo alla giustizia".