Home > Webzine > Firenze: inaugurato nuovo anno scolastico
martedì 19 novembre 2019

Firenze: inaugurato nuovo anno scolastico

15-09-2006
La prima campanella è suonata giovedì 14 settembre per oltre 30.000 alunni delle scuole dell'infanzia, elementari e medie inferiori del Comune di Firenze. Un inizio di anno scolastico che l'Assessore alla Pubblica Istruzione Daniela Lastri ha voluto salutare con gli alunni, recandosi nel nuovo istituto comprensivo del Galluzzo, che a partire da quest'anno comprende le scuole del Circolo 8 e la scuola media ad indirizzo artistico di San Brunone, per un totale di oltre 900 alunni. "Auguro a tutte le bambine e i bambini, alle ragazze e ai ragazzi delle scuole fiorentine un sereno anno scolastico. Colgo l'occasione - ha detto l'assessore Lastri - per rivolgervi un appello: vi chiedo di poter svolgere durante l'anno delle attività e delle riflessioni sul tema della pace, e su tutti quei valori previsti dalla nostra costituzione che sono alla base della nostra democrazia. Dobbiamo pensare a tutti quei ragazzi, vostri coetanei - ha proseguito l'assessore - che a causa delle guerre in troppe parti del nostro pianeta, ancora oggi non possono recarsi a scuola ma sono costretti a fuggire dalle bombe o a impugnare un fucile". Alla scuola primaria Sauro l'anno scolastico è iniziato con delle canzoni eseguite dai bambini di prima e terza elementare, accompagnate da una insegnante con la chitarra. Alla fine dell'incontro una alunna ha intonato una breve filastrocca in francese, imparata lo scorso anno alla scuola dell'infanzia. La visita è poi proseguita alla scuola media Papini, che dal prossimo anno verrà annessa all'istituto comprensivo del Galluzzo, alla scuola dell'infanzia comunale Stefani e alla scuola media Masaccio. Dopo il via dell'inizio dell'anno scolastico, lunedì 18 settembre partiranno i servizi di supporto alla scuola: refezione scolastica, trasporti, pre e post scuola, assistenza educativa ai disabili, e centri di alfabetizzazione ai bambini stranieri. Le scuole del Circolo 15 e dell'Istituto comprensivo Gandhi, avranno a disposizione invece i servizi già da domani. Per quanto riguarda l'anno scolastico appena iniziato, si segnala un aumento degli alunni stranieri iscritti alle scuole pubbliche, che passano da 2737 iscritti (10,40%) nell'anno 2005/2006 a 3353 (12,70%) di quest'anno. Un incremento particolare riguarda gli alunni delle scuole secondarie di primo grado che passano da 609 (7,91%) a 1020 (13,64%). In prima fila, col maggior numero di iscritti sono gli alunni cinesi, seguiti da rumeni e albanesi e si segnala una forte crescita di bambini peruviani. In totale sono 51 le nazionalità presenti nelle scuole fiorentine. A questo proposito dal primo settembre scorso sono già attivi i tre centri di alfabetizzazione, che sono: Gandhi, Barsanti e Ulisse, presso i quali sono stati iscritti già 100 bambini. Inoltre l'assessorato alla pubblica istruzione distribuisce ai genitori di bambini stranieri l'opuscolo "Benvenuti a Firenze", tradotto in 7 lingue, per poter fornire tutte le informazioni necessarie per le iscrizioni e l'accoglienza. Da quest'anno viene offerto ad ogni nuovo iscritto il dizionario "Mille Parole - l'italiano per i ragazzi dalla A alla Z". Inoltre da ottobre verrà distribuito il vademecum per l'accoglienza delle scuole fiorentine "Firenze accoglie". Tutte le informazioni relative ai centri di alfabetizzazione sono consultabili sulla rete civica del comune. Il tema del rispetto dell'ambiente è al centro delle novità di quest'anno scolastico. Prima fra tutti la nuova dotazione di arredi scolastici: quelli forniti per le scuole dell'infanzia e per la scuola Bargellini, inaugurata ieri, saranno garantiti dal marchio F.S.C. (Forest Stewardship Council), attraverso il quale si attesta che il legno e i materiali legnosi utilizzati per la fabbricazione dei mobili provengono da foreste correttamente gestite dal punto di vista ambientale, quindi da boschi oggetto di coltivazioni controllate oppure da legno riciclato. Inoltre tutte le aziende che forniscono gli arredi sono in possesso della certificazione ambientale ISO 14001, che garantisce il rispetto e la salvaguardia dell'ambiente in ogni fase della produzione: dalla lavorazione del legno e dei pannelli alla verniciatura delle scocche metalliche.