Home > Webzine > Italia: male clima e rifiuti
mercoledì 30 novembre 2022

Italia: male clima e rifiuti

14-12-2006
Clima e rifiuti i nodi più caldi; resta alto l'allarme Pm10 e ozono nelle città italiane; in buona salute mare e parchi ma biodiversità a rischio. Novità in negativo per inquinamento elettromagnetico e rumore. Energie rinnovabili ancora poche nonostante la crescita. Questa in sintesi la fotografia sullo stato del Paese scattata nella 5/a edizione dell'Annuario dei dati ambientali 2006 dell'Apat in collaborazione con il Sistema delle Agenzie ambientali e presentato a Roma alla presenza del ministro dell'Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, e del Commissario straordinario dell' Apat, Giancarlo Viglione. Sul fronte smog, il 58% delle stazioni di monitoraggio delle polveri killer e circa il 70% delle zone in cui è suddiviso il territorio supera il limite giornaliero. In aumento i valori per le sorgenti di campo elettromagnetico.