Home > Webzine > Firmato l'accordo sui rifiuti nell'area FI-PO-PT
sabato 26 novembre 2022

Firmato l'accordo sui rifiuti nell'area FI-PO-PT

01-02-2007
Siglato ufficialmente l'accordo sullo smaltimento dei rifiuti nell'aera Firenze-Prato-Pistoia. La firma, ieri a Firenze, tra la Regione, le Province e i 12 Comuni interessati. Si ufficializzano coisì le scelte già annunciate sul numero di impianti di smaltimento e sulle forme di gestione. Per quanto riguarda la gestione, questa sarà affidata ad un'unica società di servizio cui partecipano tutti i soggetti istituzionali, e che agira all'interno di un unico ATO (Ambito Territoriale Ottimale). Riguardo gli impianti, ne sarà costruito ex novo solo uno - il termovalorizzatore di Case Passerini nel comune di Sesto Fiorentino. Il totale complessivo dei rifiuti che questo impianto dovra smaltire è stato stimato per il 2010 in 1.270 tonnellate al giorno; un quantitativo giornaliero corrisponde ad un totale annuo, calcolato su 330 giorni di funzionamento dell'impianto, di 418.000 tonnellate di rifiuti, di cui 278.000 di rifiuti urbani e 140.000 di rifiuti speciali. Altri impianti verranno invece ampliati: l'impianto esistente dei Cipressi a Rufina per 70.000 tonnellate, l'adeguamento e il potenziamento dell'impianto in località Testi a Greve in Chianti per smaltire 70.000 tonnellate, l'ampliamento dell'impianto di Montale (PT) che attualmente tratta 120 tonnellate al giorno. Questi gli obiettivi: riduzione del 15% della produzione di rifiuti urbani rispetto ai dati del 2004, e raggiungimento del 55% di raccolta differenziata. Ingenti le risorse destinate: la Regione renderà disponibile, nel quadriennio 2007-2010, 6 milioni di euro per la riduzione dei rifiuti e di 8 milioni di euro per l'incremento della raccolta differenziata.