Home > Webzine > Entro l'estate lo stadio di Firenze in sicurezza
lunedì 18 novembre 2019

Entro l'estate lo stadio di Firenze in sicurezza

06-02-2007
"Lo stadio Franchi è per buona parte in regola con decreto Pisanu, direi per il 70-80%". Lo ha detto ieri l'assessore allo sport Eugenio Giani di fronte al Consiglio comunale, parlando sul problema della sicurezza negli stadi e dell'applicazione del decreto Pisanu alla luce dell'ultimo tragico episodio di Catania. "Entro il mese di giugno il decreto Pisanu sarà applicato al 100% - ha aggiunto l'assessore Giani - al momento attuale sono già stati comunque messi atto una serie di provvedimenti che vanno in quella direzione. E' stata già predisposta la canalizzazione della tifoseria ospite in curva Ferrovia, isolandola dai normali flussi di tifosi fiorentini, attraverso viale Malta e viale Paoli. Sono state allontanate le biglietterie con l'Amministrazione comunale che ha messo a disposizione i locali dello stadio di atletica per la vendita dei tagliandi in modo da impedire l'accesso all'area antistante il Franchi a chi non è in possesso di biglietto. Sono state individuate le aree di prefiltraggio e delimitate con transenne. Questo ha portato allo spostamento delle bancarelle degli ambulanti, alla ricollocazione dei parcheggi per motorini e disabili. E' stato attrezzato e adeguato il sistema di telecamere ad alta definizione che consente di individuare autori di atti teppistici dentro e anche fuori dallo stadio. Si è provveduto all'adeguamento della bigliettazione nominale". Allo stadio Franchi, per giungere alla piena applicazione del decreto Pisanu, mancano 3 interventi: la sala Gos, Gruppo Operativo Sicurezza è ubicata all'interno dello stadio, mentre il decreto la prevede 'a vista'; la progettazione è stata già completata, con tanto di permesso della Soprintendenza, e sarà realizzata fra la tribuna stampa e la curva Fiesole, per un costo complessivo di 500.000 euro. Per il 18 marzo inizieranno i lavori per installare le prime gabbie di prefiltraggio con un primo impegno di 140.000 euro, cui seguirà il completamento entro giugno per ulteriori 427.500 euro. Quanto ai tornelli, di competenza della Fiorentina, questi sono già stati sistemati nel settore della curva Fiesole e progressivamente saranno installati anche negli altri settori dello stadio: in totale saranno 54. Alle spese parteciperà la Fiorentina Calcio per il 50%.