Home > Webzine > Lettere da Barbiana
venerdì 15 novembre 2019

Lettere da Barbiana

27-06-2007
Tentò di introdurre la scuola a tempo pieno rivolta alle classi popolari, fu tra i primi a sperimentare il metodo della scrittura collettiva. Un educatore, un sacerdote: due anime fuse in unico uomo che seppe solcare la storia della democrazia lasciando un forte segno riformatore e di ‘rottura’. A Don Lorenzo Milani, in occasione del quarantennale della sua morte, San Casciano dedica un’iniziativa ispirata ad un concetto caro al sacerdote fiorentino: la pluralità, quella di persone, di voci, di parole, di pensieri in libertà, liberi di esprimersi, di dire la propria. Una manifestazione che mette al centro la scuola di Sant’Andrea di Barbiana e il testo scritto dagli allievi dell’istituto, “Lettera a una professoressa”. Il Comune di San Casciano, la Scuola Media Ippolito Nievo e la fondazione Don Lorenzo Milani organizzano, con il contributo della Banca del Chianti Fiorentino e Fondiaria-Sai Agenzia di San Casciano, una lettura collettiva di quel libro che vide la luce nel 1967, poche settimane dopo la morte del suo ispiratore. La lettura vuol anche essere coinvolgente e partecipata. Per questo alla manifestazione, che si terrà giovedì 28 giugno alle 21,15 per le piazze e per le vie del centro storico di San Casciano, parteciperanno numerosi lettori.