Home > Webzine > Turismo in agosto +5% di presenze
mercoledì 30 novembre 2022

Turismo in agosto +5% di presenze

25-07-2007
Per l'indagine di Federalberghi buoni risultati anche per le strutture della provincia. Un'estate calda per il turismo a Firenze, che si presenta in assoluta controtendenza rispetto al dato previsionale nazionale, secondo cui tra luglio ed agosto si dovrebbe assistere ad una generale diminuzione delle presenze, sia per quanto riguarda le località balneari che le città d'arte. L'indagine condotta da Aia Federalberghi Firenze, attraverso l'analisi delle risposte fornite dai propri associati ad un apposito questionario, indica infatti per il mese di luglio una complessiva tendenza ad un ulteriore incremento sia delle presenze (dal +3 al +5%) che dell'occupazione delle camere rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, anche se non tutte le strutture ricettive sono interessate da questa crescita, a testimonianza della grande variabilità del mercato turistico. Il merito di questa nuova crescita, anche in una stagione non propriamente favorevole alle città d'arte come la piena estate, va attribuito senz'altro al ritrovato entusiasmo da parte del mercato statunitense per la destinazione Firenze, assieme alla conferma dell'attenzione riservata dai visitatori degli altri paesi europei, con Spagna, Francia e Germania ancora in testa. Maggiore stabilità sembra invece prevista per il mese di agosto, anche se ci sarà da aspettare l'esito importante più che mai delle prenotazioni last minute, che potranno coinvolgere anche quanti saranno gia' presenti in quel periodo in Toscana e che decideranno di approfittarne per un breve soggiorno a Firenze. Risultati più che positivi anche per quanto riguarda le strutture alberghiere della provincia, che riescono ad intercettare la crescente richiesta di una vacanza tra arte e natura.