Home > Webzine > Ateneo partecipa al Progetto Ue per la terapia del dolore
sabato 26 novembre 2022

Ateneo partecipa al Progetto Ue per la terapia del dolore

14-08-2007
L'ateneo fiorentino, insieme allle università di Lione (Francia), Belgrado (Serbia) e Zagabria (Croazia), partecipa ad un progetto sulla medicina palliativa e la terapia del dolore, finanziato con oltre 200 mila euro dall'Unione Europea Collaborazione scientifica tra le Università di Firenze, Lione (Francia), Belgrado (Serbia) e Zagabria (Croazia): i quattro atenei fanno parte di un progetto di formazione in medicina palliativa e terapia del dolore finanziato con oltre 200 mila euro dall'Ue. Il progetto, della durata di due anni, si colloca nell'ambito del programma europeo 'Tempus' e ha l' obiettivo di promuovere un'attività formativa rivolta ai laureati in medicina delle quattro facoltà. Sono previsti corsi post-laurea sulla medicina palliativa e sulla terapia del dolore secondo un approccio interdisciplinare, con l'introduzione di nuove tecniche di insegnamento che possano prevedere l'integrazione di momenti didattici, da svolgersi in aula, e periodi di addestramento sul campo presso le strutture delle università partecipanti al progetto. Oggetto della formazione sono alcune tematiche centrali della medicina palliativa e della terapia del dolore, come la semeiotica, i farmaci, il dolore tumorale e non, gli aspetti psicologici, clinici e organizzativi, l'assistenza domiciliare e in ambito pediatrico, l'assistenza di base e infermieristica, le fasi terminali e la morte, e gli aspetti antropologici ed etici alla fine della vita. Week end senza code sulla Fi Pi Li e per Ferragosto la Provincia di Firenze invita alla prudenza La Provincia esorta gli automobilisti alla prudenza anche nei tratti in cui sono terminati i lavori di adeguamento: “Il nuovo asfalto drenante fonoassorbente non è un invito a superare i limiti di velocità, ma una riserva di sicurezza” Nell’ultimo fine settimana non si sono registrate code sulla Fi-Pi-Li. In nessun momento: né in direzione mare, né in direzione Firenze. I tecnici della Provincia segnalano soltanto un incidente, avvenuto sabato mattina (11 agosto), tra Ginestra Fiorentina e Lastra a Signa. Il traffico, benché intenso, è risultato sempre scorrevole, soprattutto perché - rispettando in pieno i tempi preannunciati dal Presidente della Provincia, Matteo Renzi - la scorsa settimana erano stati rimossi i cantieri presenti sulla Sgc Firenze-Pisa-Livorno. L’unico tratto in cui non è stato possibile interrompere la lavorazione è quello sulla carreggiata in direzione Firenze, dal km. 9+300 al Km. 11+500, dove attualmente non risulta transitabile la corsia di sorpasso. Intanto i tecnici della Provincia di Firenze esortano gli automobilisti alla prudenza, anche nel percorrere i 10 chilometri di asfalto drenante fonoassorbente già stesi nel tratto fiorentino: “Il nuovo asfalto non è un invito a superare i limiti di velocità, ma una riserva di sicurezza” ribadiscono i responsabili dei cantieri allestiti sulla Fi.Pi.Li, ricordando il rigoroso rispetto del limite della velocità a 90 km/h. “I 10 chilometri di asfalto drenante fonoassorbente stesi nel tratto fiorentino costituiscono una riserva di sicurezza, in quanto, in tali tratti, non si verificano fenomeni di acqua planing e il cosiddetto effetto spray. Riserva che non deve essere vanificata da eccessi di velocità”.