Home > Webzine > Allarme per le vigne toscane
sabato 24 ottobre 2020

Allarme per le vigne toscane

14-08-2007
Nuovo allarme per le vigne della Toscana: il calo delle temperature e le piogge di questi giorni hanno favorito lo sviluppo della 'Tignoletta della vite', un lepidottero che depone le sue uova sulla vite e le cui larve si nutrono dei fiori o degli acini della pianta, provocando un calo di quantità e creando le condizioni idonee ad attacchi fungini successivi. "La presenza della Tignoletta della vite - spiega Simone Tofani, responsabile del settore tecnico della cooperativa agricola di Legnaia di Firenze - è stata segnalata in varie aree della provincia di Firenze: in aziende agricole del Chianti, specialmente San Casciano e Castellina, a Lastra a Signa, Bagno a Ripoli e a Scandicci. I report dell'Arsia, inoltre, hanno evidenziato la presenza del lepidottero nelle province di Arezzo, Livorno, Lucca, Pisa, Pistoia e Siena". La Tignoletta è un nemico consueto delle vigne toscane, ma in questi giorni i suoi attacchi sembrano diventati più massicci. "Il caldo - rileva Tofani - aveva rallentato, se non bloccato, lo sviluppo di questa farfallina, ma adesso le condizioni climatiche variate e l'abbassamento della temperatura ne hanno favorito gli attacchi".