Home > Webzine > Aspettando il Florence Queer Festival
lunedì 11 novembre 2019

Aspettando il Florence Queer Festival

14-03-2008
Mostre d'arte, proiezioni e tavole rotonde: in attesa della prossima edizione del Florence Queer Festival, sono in programma a Firenze per tutto il mese di aprile l'associazione Ireos organizza una serie di eventi per celebrare il decennale della sua fondazione. Lunedì 7 aprile dalle 20.30-23,00 presso la sede dell'associazione in via de Serragli 3 si tiene l' incontro dal titolo "Malattie a trasmissione sessuale: il test dell'Hiv in un contesto istituzionale". Tra i relatori il presidente di Ireos Mirco Zanaboni, la dott.ssa Mariella Orsi della ASL 10 di Firenze e il dr. Massimo Di Pietro, medico Infettivologo della Azienda Sanitaria Firenze. Giovedì 10 aprile alle ore 21, ancora presso la sede di Ireos è in programma la proiezione di "Saved!", film di Brian Dannelly, che narra dei conflitti tra due studentesse di un liceo battista - Mary ed Hillary - quando la prima scopre di essere rimasta incinta, mentre la seconda le si rivolta contro e con lei il resto della scuola. Sabato 12 aprile (ore 10,00-13,00) Palazzo Vecchio ospita la tavola rotonda "Le politiche della salute: valutazione degli interventi del volontariato", in cui saranno presentati i risultati del Consultorio della Salute di IREOS ed Arcilesbica Firenze. Ospiti sono la dott.ssa Elisa Frattini, psicologa di IREOS, Lucetta Tre Re, Direttore della Società della Salute, Francesca Ciraolo, Educazione alla Salute Azienda Sanitaria Firenze, Marco Lelli, funzionario Direzione generale del Diritto alla salute e delle Politiche di Solidarietà, Maria Giovanna Le Divelec, Presidente Coordinamento Regionale Gruppi di Autoaiuto, Romano Manetti, Presidente ANPAS Toscana e Riccardo Andreini, Responsabile Formazione Cesvot. Alle 18 invece presso la sede di Ireos si inaugura la mostra "Il centrino del soldato di Andrea Papi" (aperta fino al 10 maggio): 49 pezzi (olio su frammenti di tela) che formano un’unica opera - una osservazione/studio del corpo e dell’identità maschile nel suo complesso attraverso alcune eclatanti ambiguità. Giovedì 20 aprile, infine alle ore 21 presso la sede di Ireos viene proiettato "Cachorro-Cucciolo d’orso", film di Miguel Albaladejo (versione originale con sottotitoli in italiano): Pedro vive allegramente la sua vita nel quartiere gay di Barcellona: l’arrivo repentino di Bernardo, il suo nipote undicenne, sconvolgerà il suo stile di vita e lo aiuterà a prendersi qualche responsabilità in più.