Home > Webzine > Predisposto il Piano Regionale per la qualità dell'aria in Toscana
martedì 19 novembre 2019

Predisposto il Piano Regionale per la qualità dell'aria in Toscana

18-03-2008
Varato dalla giunta toscana il Piano Regionale di Risanamento e Mantenimento della qualità dell’aria (PRRM): si tratta dello strumento che, stanziando 107 milioni di euro per il periodo 2008-2010 (+24 rispeto a quelli già stanziati), si proprone l'obiettivo di migliorare la qualità dell'aria nella nnostra regione, combattere le polveri sottili Pm10 e gli altri fattori inquinanti (ossidi di azoto, zolfo, carbonio, ammoniaca, ecc). Gli strumenti adottati saranno piani-stralcio, incentivi e altre forme di agevolazione fiscale, reti di controllo sugli inquinanti ed accordi strategici con enti locali e altri soggetti. Tra questi, ad esempio, sono previsti incentivi ai privati per cambiare le vecchie auto con altre meno inquinanti (gpl e metano), obbligo di filtri antiparticolato sui mezzi di trasporto pubblico, limitazioni di velocità nei tratti autostradali vicini ai centri urbani, diffusione dei distributori di gas metano e gpl per auto, sconti per il bollo auto di veicoli a gpl o metano, incentivi per la sostituzione di vecchie caldaie, installazione di prese elettriche per le navi nei porti, in modo da evitare che tengano accesi i motori per produrre energia, elaborazione di norme per l’uso di combustibili vegetali, oli e combustibili liquidi, approvazione legge quadro sulla qualità dell’aria, redazione dei piani-stralcio attuativi.