Home > Webzine > Crisi Electrolux: scendono in campo anche i figli dei lavoratori
domenica 17 novembre 2019

Crisi Electrolux: scendono in campo anche i figli dei lavoratori

21-05-2008
Giorni decisivi per la Electrolux: per domani infatti è attesa la conclusione della investigazione che la multinazionale svedese ha avviato e potrebbe portare alla chiusura dello sabilimento di Scandicci, al licenziamento dei 450 lavoratori e ad un ridimensionamento di altri 300-350 posti di lavoro nello stabilimento trevigiano di Susegana. In attesa di questo appunatmento gtli operai della fabbrica di frigoriferi ex-Zanussi hanno intensificato gli scioperi, con una tre giorni da lunedì 19 a mercoledì 21 maggio. Oggi la RSU lancia l'ennesima iniziativa di sensibilizzazione verso azienda, governo eed opinopne pubblica sulla vertenza in corso, con una campagna dal titolo emblematico: “I bambini domandano: che futuro avremo noi se Electrolux pensa solo a fare profitti, licenzia i nostri genitori, sposta le produzioni nei paesi a basso costo di manodopera e chiude gli stabilimenti in Italia?”, in cui saranno gli stessi figli degli operai per difendere il lavoro dei loro genitori. Alla Electrolux sono ben 50 le coppie di lavoratori, cioè marito e moglie che lavorano fianco a fianco nello stesso stabilimento.