Home > Webzine > Bike sharing a Firenze, ci siamo quasi?
lunedì 11 novembre 2019

Bike sharing a Firenze, ci siamo quasi?

12-09-2008
Sono passati mesi dal primissimo annuncio: "Bike sharing a Firenze", come a Parigi e Barcellona. Ovvero, la possibilità di noleggiare una bicicletta in un punto della città, usarla per spostarsi e riconsegnarla in un altro punto; il tutto grazie ad un abbonamento ed una tessera magnetica. Una bella idea davvero. Ma poi erano passati mesi senza che si sapesse gran che dell’avanzamento del progetto. Ora però, ci dovremmo davvero essere: martedì prossimo la giunta comunale fiorentina si riunisce per approvare il progetto bike sharing e il capitolato della gara di appalto che deve scegliere l’azienda che si occuperà di realizzare e gestire il servizio (abbonamenti, emissione delle tessere magnetiche, punti di noleggio etc…). Se i tempi verranno rispettati ilvia effettivo ci sarà tra aprile e giugno 2009, con le prime 50 stazioni di noleggio per 750 bici che potrebbero poi diventare, se ci sarà richiesta, 1.500 per 100 postazioni. Saranno bici speciali da cui sarà impossibile rubare le ruote o il sellino, con il cambio e riconoscibili. La mappa disegna rastrelliere per il bike-sharing disseminate per il centro e la periferia a non più di 300 metri l´una dall´altra e in rete con bus, treno e futura tramvia. Il costo previsto per le tessere di noleggio è 36 euro per l´abbonamento annuo, 5 per 24 ore, 8 per 3 giorni e 10 per una settimana. L´installazione dell´intero sistema costerà 1.350.000 euro, la sua manutenzione, 500.000 euro l´anno.