Home > Webzine > Un bambino su sei lavora
martedì 19 novembre 2019

Un bambino su sei lavora

11-06-2004
L'Organizzazione internazionale del lavoro venerdì 11 giugno ha celebrato la terza Giornata mondiale contro il lavoro minorile, un fenomeno che procura in tutto il mondo 22 mila morti ogni anno per incidenti di lavoro. Sono 246 milioni i bambini costretti a lavorare in tutto il mondo; 73 milioni hanno meno di 10 anni, 127 milioni meno di 14 anni (soprattutto nella regione dell' Asia-Pacifico). Nessun paese è immune: 2,5 milioni di bambini lavorano nei paesi sviluppati e altrettanti nelle economie di transizione. Ogni anno, 22 mila bambini muoiono a causa di incidenti legati al lavoro. La percentuale più alta di bambini lavoratori si trova nell'Africa sub-sahariana, quasi un terzo ha meno di 14 anni (48 milioni). La maggior parte dei bambini che lavora non gode di alcuna protezione legale o regolamentare. Il 70% lavora nell'agricoltura, la caccia e pesca industriali; l'8% nelle industrie manifatturiere; l'8% nel commercio all'ingrosso e al dettaglio, la ristorazione e il settore alberghiero; il 7% nei servizio comunitari. Dieci milioni di bambini sono sfruttati nelle case come domestici. 8,4 milioni sono prigionieri della schiavitù, della tratta di esseri umani, della prostituzione, della pornografia.