Home > Webzine > Firenze Film Festival
lunedì 26 ottobre 2020

Firenze Film Festival

02-04-2008
Al via la 3/a edizione del “Firenze Film Festival”, che riunisce il ciclo di anteprime di film di qualità non commerciali "Visioni Off" e la rassegna di corti cinematografici "Sonar International Short Film Festival". Quest'ultimo prende il via mercoledì 2 aprile prosegue venerdì 4 presso l'istituto Francese di Firenze (p.zza Ognissanti 2): propone una selezione di circa 30 cortometraggi in concorso più vari programmi speciali, organizzati in “canali tematici”, tra cui spiccano i corti olandesi e i corti in lingua francese, che forniranno una interessante panoramica sulla scena di due delle più significative aree geografiche di produzione e diffusione del cinema corto. Info e programma su www.sonarfilmfestival.it.
"Visioni Off" quest'anno si sposta presso l’Auditorium Stensen (v.le Don Minzoni 25/c) ed è il percorso fra le “strane dinamiche” della distribuzione del mercato cinematografico di casa nostra: mette insieme 5 film in anteprima, che hanno avuto riconoscimenti e premi in festival e concorsi ma che non hanno trovato spazio nelle sale. L’intento della rassegna è quindi quello di “scoprire” un cinema sommerso ma di qualità, penalizzato dal mercato grazie anche alla presenza dei rispettivi autori, testimoni diretti di questa disfunzione. Il primo ospite di Visioni Off, lunedì 7 aprile (ore 21.30), è il regista Fulvio Bernasconi che presenta il suo lungometraggio “Fuori dalle corde”, "boxe movie" presentato a Locarno che ha conquistato il Pardo d'oro con il protagonista Michele Venitucci. Mercoledì 9 aprile (ore 21,30) è la volta di “Mineurs” (in francese "minatori" ma anche "minori") presentato dal regista Fulvio Wetzl: storia dell'Italia del dopoguerra, sulle tracce dei migranti che conducono alle fabbriche di Torino e Milano e alle miniere del Belgio. Un cinema civile, impegnato ed attento alle storie e alle psicologie dei suoi personaggi. Visioni Off prosegue venerdì 18 aprile con “Dilettoinletto” con il regista di Marco Carniti - comico e paradossale pellicola che decrive la malinconia di un millennio senza troppo futuro. Sabato 19 aprile è la volta del regista Manuel Giliberti e il suo “Lettere dalla Sicilia”, mentre conclude il ciclo mercoledì 23 aprile “Anima Nera” di Raffaele Verzillo, presente in sala per incontrare il pubblico.