Home > Webzine > ''Amici Miei'', a Santo Spirito il remake del funerale del Perozzi
giovedì 05 dicembre 2019

''Amici Miei'', a Santo Spirito il remake del funerale del Perozzi

06-06-2010
A trentacinque anni dal primo atto di "Amici Miei" la scena del funerale del Perozzi vivrà nuovamente in piazza Santo Spirito a Firenze con il cortometraggio dal titolo "Amici miei - L’ultima zingarata" girato dal regista Federico Micali e prodotto da Francesco Conforti. Le riprese avranno luogo nella storica piazza d’Oltrarno il 6 giugno alle ore 13.30 con ospite d’onore il Maestro Mario Monicelli. Sarà un vero e proprio remake di una delle scene più famose della saga con tanto di carro funebre, processione, corone funerarie, banda di orchestrali con 35 musicisti e majorettes. Il cortometraggio seguirà fedelmente le riprese dell’originale, unica differenza sarà l’accorata partecipazione della gente esattamente come avrebbe voluto Gastone Moschin ovvero l’architetto Rambaldo Melandri. Per partecipare come comparse al film basta essere presenti in piazza Santo Spirito il 6 giugno. Le informazioni e le curiosità dell'iniziativa potranno essere seguite sul social network “Facebook” all’evento “Amici miei – L’ultima zingarata”, per il quale, spiegano gli organizzatori “aspettiamo la partecipazione da tutta Italia”. L'intero lavoro é No Profit: hanno aderito all’iniziativa molte associazioni del luogo tra cui “PiazzArt” e i commercianti della zona che contribuiranno alla riuscita dell’operazione. “L’idea di questa grande festa – ha detto Conforti – è un omaggio a Firenze, all’Oltrarno e al film del maestro Monicelli in maniera naturalmente cinematografica. Il nostro progetto nasce dal vivere a Firenze e più esattamente in Oltrarno, nel quartiere dove più di ogni altro si può ancora respirare e vivere l’essenza di una Firenze d’altri tempi e potremmo dire "monicelliana". Quando abbiamo spiegato il nostro progetto i commercianti della zona, i bottegai, i panettieri ed altri sono rimasti entusiasti dell’idea, sponsorizzandola sia sul piano economico che soprattutto intellettuale; questo mi ha riempito di gioia e fatto capire quanto il quartiere può dare quando stimolato da un’idea che può accomunarci". "In un momento di rinnovato "interesse" per un film cult come Amici Miei - spiega il regista Federico Micali - ci piace pensare ad un evento che possa coinvolgere tutta la città e che rinnovi l'affetto per questo grande, inimitabile, capolavoro della commedia all'italiana. Non poteva esserci un modo migliore di una "zingarata", uno sberleffo collettivo, che affonda le sue radici proprio nel film per trasformarsi in una clip che ne restituisca il senso dolce-amaro. Anche in questo senso, la partecipazione di Monicelli è per me e per tutti noi una grandissima soddisfazione".