Home > Webzine > Odeon Real Cinema, in anteprima Bobby Fischer Against the World
martedì 19 novembre 2019

Odeon Real Cinema, in anteprima Bobby Fischer Against the World

31-01-2012
Tutti i martedì di febbraio e di marzo a Odeon Firenze sarà una serata all'insegna del grande cinema documentario internazionale. In programma otto film dalle tematiche più diverse: dal mondo della moda con le sue personalità eccentriche e giri d'affari milionari (The September Issue) al periodo newyorkese di John Lennon (Lennonyc), passando per il disastro ambientale causato dalla pesca intensiva (The End of the Line) e la commovente storia del primo scimpanzè in grado di comunicare con il linguaggio dei gesti (Project Nim). Ecologia,  musica, ma anche  politica e storia del costume, tutti titoli della “scuderia” Feltrinelli Real Cinema, presentati per la prima volta sul grande schermo in collaborazione con il festival dei Popoli.
Si comincia martedì 31 Gennaio (ore 20.30) con l'anteprima del documentario Bobby Fischer Against the World di Liz Garbus sulla vita del campione mondiale di scacchi Bobby Fischer, l’unico statunitense di nascita ad aver mai vinto il titolo di campione del mondo.
Con la sua genialità e le sue pretese, spesso folli, ha infatti introdotto il concetto di professionismo anche in questa disciplina. Il film diretto da Liz Garbus (autrice di documentari di successo come Coma e Shouting Fire: Stories From The Edge of Free Speech, trasmessi da HBO) esplora la vita complessa di un genio tormentato, il cui carisma e talento hanno fatto sì che il fascino del “gioco dei re” si diffondesse in tutto il mondo.  è un’avvincente storia che parla della creazione e distruzione di un mito americano.
Per raccontare la sua sorprendente storia, il film mescola spezzoni di notiziari storici, fotografie e lettere (molte mai pubblicate prima) e interviste esclusive con amici, fan e colleghi. Tra gli intervistati ci sono i campioni di scacchi Gary Kasparov, Susan Polgar, Sam Sloan e il dottor Anthony Saidy, gli autori David Edmonds e Malcolm Gladwell, come anche il conduttore televisivo Dick Cavett, il giornalista fotografo Harry Benson, che ha avuto la possibilità di stargli accanto mentre si allenava per il campionato del 1972.
In film verrà presentato dal docente di studi americani dell'Università di Arezzo Federico Siniscalco.
Info: www.odeon.intoscana.it