Home > Webzine > Rassegna ''Il taglio dell'occhio'' al CineCittà cineclub di Firenze
martedì 27 ottobre 2020

Rassegna ''Il taglio dell'occhio'' al CineCittà cineclub di Firenze

29-02-2012

Mercoledi 29 febbraio 2012 per il ciclo "Altre Visioni" (appuntamenti con il cinema retrospettivo), presso il CineCittà cineclub di Firenze (via Pisana, 576) appuntamento con tre eccezionali pellicole per la rassegna cinematografica "Il taglio dell'occhio". La prima visione sarà alle ore 20.30 con il capolavoro western-surrealista girato nel 1971 da Alejandro Jodorowsky: "El Topo" (Id.) con Alejandro Jodorowsky, Jacqueline Luis, Mara Lorenzio, David Silva. Spinto da una donna ambiziosa, “El topo” (cioè “la talpa”) corre nel deserto per uccidere i Quattro Maestri e dimostrare che lui è Il Più Grande. Lavora bene con la macchina da presa l’attore-regista cileno di origine russa Jodorowsky, traducendo in immagini e suoni i suoi messaggi poetici e filosofici di anarchico narcisista, alchimista manipolatore di simboli. Per qualcuno questo è “il primo western surrealista”.

A seguire alle ore 22,45 la proiezione del cult-movie del cinema surrealista girato nel 1929: "Un Chien Andalou" (Un chien andalou) di Luis Buñuel con Simone Mareuil, Pierre Batcheff, Luis Buñuel, Salvador Dalí, Robert Hommet. Primo film di Luis Buñuel, da lui prodotto (con i soldi della madre), sceneggiato (con S.Dalì) e diretto.Nato nell'ambiente parigino del surrealismo, è probabilmente il più celebre film d'avanguardia del mondo, che condensa l'influsso di Freud, la volantà rivoluzionaria di ispirazione marxiana con spunti presi da Buster Keaton e Renè Magritte.

Per concludere : la proiezione a partire dalle ore 23,05 di uno dei film cardine della cinematografia libertaria, "Zero in condotta" (Zéro de conduite) di Jean Vigo del 1933, con Jean Dasté, Robert le Flon, Pierre Blanchar, Luis de Gonzague,  Henry Stork. Il film sarà presentato in edizione integrale in lingua originale e sottotitoli in inglese. In un collegio francese, diretto da un nano, quattro ragazzi puniti per cattiva condotta organizzano  una rivolta, rovinando la festa dei notabili. Primo mediometraggio (prima massacrato, poi ridotto dalla censura, uscì soltanto dopo il 1945) di J.Vigo, luminosa stella nel cielo del cinema francese.

Per Informazioni : www.cinecittacineclub.org