Home > Webzine > Altre Visioni: tripla proiezione con ''Ladri di biciclette'', ''Knights on bikes'' e ''I Cannibali''
sabato 06 giugno 2020

Altre Visioni: tripla proiezione con ''Ladri di biciclette'', ''Knights on bikes'' e ''I Cannibali''

09-04-2013

Martedì 9 aprile dalle ore 21.00 triplo appuntamento con la rassegna "Altre visioni: capolavori e rarità sul grande schermo" a CineCittà cineclub con "Ladri di biciclette" di Vittorio De Sica, "Knights on bikes" di Ken Russell e "I Cannibali" di Liliana Cavani.

Alle 21.00 la serata inizia con la proiezione di "Ladri di biciclette". Alla fine della Seconda guerra mondiale, il disoccupato Antonio trova finalmente un impiego come attacchino, ma gli rubano la bicicletta. Dopo una denuncia senza speranza alla polizia, l’uomo inizia col figlio Bruno una frustrante ricerca per tutta Roma, poi, disperato decide di rubarne una. Ma Antonio è viene sorpreso in flagrante.
Film chiave del neorealismo italiano, interpretato da attori non professionisti e interamente girato in esterni sulla base di una sceneggiatura scritta da Cesare Zavattini e dallo stesso De Sica. Premiato nel 1949 con l’Oscar come miglior film straniero. Piccola comparsata per un giovane Sergio Leone.
Il film sarà presentato in versione italiana con sottotitoli in inglese.

A seguire, alle 22.35, ci sarà la proiezione del rarissimo cortometraggio "Knights on bikes", inedito in Italia.
La bizzarria e l’eccesso sono i tratti distintivi del stile di Ken Russell, mentre il modo di dirigere anarchico e scanzonato fa sì che i film meno riusciti siano quasi più interessanti dei successi. Per oltre un decennio (1959-70) esercitò nei programmi culturali della BBC un’opera di svecchiamento, imponendo nuove forme espressive  e un singolare talento visionario e barocco, specie nella serie di ritratti d’artisti e musicisti. "Knights on bikes" è il primo dei suoi corti amatoriali,incompiuto. Un filmato di cinque minuti che racconta le imprese di un cavaliere con elmo e spada, che si sposta in bicicletta per salvare la gentil donzella rapita da un losco individuo sulla sedia a rotelle. 
 
Alle 22.45 verrà proiettato l'indimenticabile "I Cannibali" con Britt Ekland, Pierre Clémenti, Delia Boccardo, Tomas Milian.
Le vie della città sono disseminate di cadaveri. La città per cui si aggira disperata Antigone è grande e moderna. I cadaveri sono quelli dei ribelli e devono restare lì, all’aria aperta, per ordine delle autorità cittadine, come monito per scoraggiare altre insurrezioni. Solo Antigone sembra accorgersi dell’assurdità della situazione e comincia a seppellire i cadaveri. Anche lei verrà uccisa. Versione moderna della tragedia di Sofocle. La borghese Antigone scopre la disumanità del potere e si ribella. Insomma un film tipico dei suoi tempi. Le sequenze delle strade di Milano piene di cadaveri conservano la loro scioccante suggestione.
Per informazioni: www.cinecittacineclub.org

G.B.