Home > Webzine > ''I Cavalieri della Laguna'' del regista toscano Walter Bencini all'Odeon Firenze
domenica 01 novembre 2020

''I Cavalieri della Laguna'' del regista toscano Walter Bencini all'Odeon Firenze

16-06-2014

Lunedì 16 giugno 2014 (ore 20.30) un importante evento speciale a Odeon Firenze, con il secondo appuntamento della rassegna “Serate per la nostra terra”: la proiezione in anteprima di "I Cavalieri della Laguna" del regista toscano Walter Bencini (presente in sala), presentato all'ultimo Festival di Berlino, nella sezione Kulinarisches Kino Film & Food, dedicata alle pellicole che affrontano il tema del cibo e dell’ambiente.

Il film è un viaggio nella vita e nel lavoro della Cooperativa dei pescatori di Orbetello e permette di scoprire un’economia basata su sistemi tradizionali di pesca e, allo stesso tempo, una filosofia di produzione del cibo attenta alla qualità e all’equità sociale. Oggi i pescatori sono circa 60, sono riuniti in una cooperativa, possiedono un laboratorio per la lavorazione, gestiscono uno spaccio e un mercato del pesce, allevano avanotti di spigola e orata per il ripopolamento, producono bottarga, filetti affumicati di cefalo e di anguilla e la sera aprono un piccolo ristorante affacciato sulla laguna dove servono il pescato di giornata cucinato all’orbetellese.

«Non lavoriamo in maniera meccanica. I pescatori guardano il cielo per capire il giorno dopo cosa andare a pescare. Al di là di tutto l’aspetto commerciale c’è la storia delle tradizioni, della cultura, di un lavoro che si tramanda da generazioni in modo ecosostenibile. Proponiamo un’alimentazione sana avvalendoci della serenità dell’ambiente - spiega Pier Luigi Piro, il Presidente della Cooperativa - Ci deve essere per forza in questo momento un’inversione di rotta. In Toscana c’è la riscoperta di un turismo legato all’enogastronomia e noi portiamo i nostri clienti/amici a vedere dove e come viene pescato un prodotto. La gente che viene a conoscenza del percorso ne rimane affascinata, per la storia che c’è alla base».

«Una vera e propria scelta politica. – ha sottolineato Walter Bencini, il regista del film - Realizzare questo film mi ha dato la possibilità di un’esperienza umana incredibile, conoscere questi uomini meravigliosi con quel loro costante prendersi in giro, il raccontarsi senza fronzoli, quella fierezza, quell'orgoglio del proprio mestiere, mi hanno letteralmente affascinato». «Negli ultimi anni Slow Food, nella persona di Carlo Petrini, è stato particolarmente attento a rilanciare il nostro prodotto; concetti come la sostenibilità e il valore dei km sono diventati diffusi tra l’opinione pubblica e tra i consumatori. Tutto questo ha fatto si che la nostra comunità fatta di 110 famiglie riesce a rimanere a galla e fa sopravvivere un lavoro di qualità», ha concluso Pier Luigi Piro.

Prima della proiezione ci sarà una degustazione dei prodotti preparati dai pescatori della laguna di Orbetello. Prenotazione con prevendita presso la cassa del cinema.

Per ulteriori informazioni: www.odeonfirenze.com