Home > Webzine > I vincitori del 55esimo Festival Dei Popoli
mercoledì 20 novembre 2019

I vincitori del 55esimo Festival Dei Popoli

09-12-2014

Si è aggiudicato il Premio Miglior Lungometraggio del 55esimo Festival dei Popoli il regista Sergei Loznitsa. "Maidan", titolo del suo documentario, prende il nome dalla piazza nel cuore di Kiev che nel 2013 è stata teatro e simbolo dell’opposizione filorussa del governo ucraino. Il film racconta i 90 giorni di proteste contro il regime del presidente Yanukovich, riportando comizi pubblici, manifestazioni pacifiche e combattimenti culminati in una delle più grandi rivoluzioni popolari del nostro secolo.
Il Premio Miglior Mediometraggio è andato a "Memoria Oculta" di Eva Villaseñor mentre il Premio Miglior Cortometraggio all’olandese Guido Hendrikx, regista di "Escort".
La Targa “Gian Paolo Paoli”, premio al miglior film etno-antropologico, è andata a "Yaar" di Simon Gillard: “Il film, senza bisogno di dialogo o di narratore, lascia che siano le straordinarie immagini a parlare, catturando le tradizioni, la cultura, la fatica e le abilità artigianali di una comunità del Burkina Faso.”
Con la motivazione di "aver descritto con lucidità l’incredibile avventura sui generis dei fratelli Messina, documentando con maestria e passione il loro profilo pubblico e quello privato.”, la giuria ha assegnato il Premio Cinemaitaliano.info a "SmoKings" di Michele Fornasero.
Il Premio Imperdibili, che offre la possibilità di includere il film vincitore nel listino cinematografico "Imperdibili" proposto da Regione Toscana al circuito dei Cinema d’Essai toscani è andato a "I want to see the manager" di Hannes Lang. “Si ritiene che il film per l'attualità del tema trattato e per lo sguardo inusuale con cui viene raccontata e descritta l’evoluzione dell’economia globale, possa inserirsi con successo all'interno dei circuiti di distribuzione tradizionale. Si ritiene inoltre che possa essere inserito anche all'interno di percorsi didattici dedicati alle scuole: occasione preziosa per discutere dei legami tra la condizione economica e quella umana del nostro pianeta”.
Infine il Premio MyMovies.it è andato a "Toto and his sisters" di Alexander Nanau.

Info: www.festivaldeipopoli.org

DDD