Home > Webzine > Estate Fiorentina: Yasujiro Ozu grande protagonista delle Arene di Marte
domenica 17 novembre 2019

Estate Fiorentina: Yasujiro Ozu grande protagonista delle Arene di Marte

25-06-2015
Il fascino del cinema sotto le stelle è uno tra i grandi protagonisti dell'Estate Fiorentina 2015 grazie all'apertura dal 25 giugno al 30 agosto delle Arene di Marte al Nelson Mandela Forum.
2 gli spazi, un'area piccola e una grande, per 130 titoli che brillano nella rassegna promossa dall'Associazione Palasport Firenze e il Comune di Firenze, curata da Stefano Stefani che nella conferenza stampa ha dichiarato: "La difficoltà di programmare le due Arene, oltre al fatto di scegliere tra un pacchetto vasto di proposte, è trovare un ritmo che permetta allo spettatore di trovare un’onda che lo faccia passare da un titolo all’altro naturalmente. Io credo di averla trovata e di aver messo in rapporto due aree, una grande da 500 posti e quella piccola da 250, dove si può sperimentare di più. Ovviamente qualche grande esclusione c’è stata ma potremmo sempre riproporla in Agosto".

La 23esima edizione torna in Città, per dare spazio ai film cult dell'ultima stagione e per dare visibilità ai grandi esclusi, gli "invisibili" che finalmente trovano a Campo di Marte il loro pubblico. Ma i grandi protagonisti restano i classici restaurati che trovano nella retrospettiva dedicata a Yasujiro Ozu e a quella per Xavier Dolan, la sua massima espressione. Il regista giapponese conquista la scena, con ben cinque pellicole restaurate dalla Shochiku con sottotitoli in italiano, i lunedì di luglio. Un appuntamento fisso per riscoprire "Viaggio a Tokyo", "Fiori di equinozio", "Il gusto del saké" passando per "Tardo autunno" e "Buon giorno", considerati veri e propri capolavori dell'industria cinematografica internazionale.
Tra i classici restaurati vale la pena segnalare anche "Todo Modo" di Elio Petri il 14 luglio, "La grande illusione" di Jean Renoir, "Metropolis" di Fritz Lang, atteso per il 28 luglio e "Barry Lyndon" di Kubrick il 7.
La rassegna delle Arene di Marte si apre il 25 giugno con "Birdman", il capolavoro di Inarritu che ha trionfato la notte degli Oscar e la prima italiana del restauro digitale di "Macbeth" di Roman Polansky. Altro appuntamento atteso, nato in collaborazione con Emergency, è l'8 luglio con la proiezione di "Educazione Affettiva" alla presenza dell’autore e del regista. Il 17 luglio il compleanno di Nelson Mandela viene celebrato con due appuntamenti: "Selma" la pellicola di Ava Du Vernay, che ripercorre la marcia per la conquista dei diritti e il documentario di Alex Gibney dal titolo "Finding Fela" con cui viene raccontata la storia del musicista africano.
Nelle Arene largo spazio è stato dato alla figura femminile con pellicole che le presentano in tutta la loro complessità; tra i dieci selezionati sotto l'etichetta dedicata al gentil sesso, ricordiamo: "Le regole del Caos", "Gemma Bovery", "Sarà il mio tipo" ed "E' arrivata mia figlia", uno dei grandi esclusi atteso per il 18 luglio.
Ogni sera il pubblico può scegliere tra due titoli e due orari diversi per tutti i giorni della settimana: nell'Arena Grande l'inizio della proiezione è alle 21.30 e nell'Arena Piccola alle 22.00. Sono previste alcune soste in concomitanza di alcuni eventi in programma allo Stadio Artemio Franchi come il prossimo 3 e 4 luglio. A restare invariato è il costo del biglietto fissato a 5 euro; un dato in controtendenza che manifesta la volontà di trasformare il cinema in un bene per molti e non un lusso per pochi.
Con la fine della scuola e l'arrivo della bella stagione torna a Firenze l'appuntamento con le Arene di Marte, due spazi dove gustare il buon cinema sotto un cielo coperto di stelle nel cuore di Firenze. Molte le pellicole della scorsa stagione, alcuni restauri e prime visioni per un programma che, grazie alle opinioni del pubblico, si avvia a decretare il film campione dell’estate.

Per informazioni: www.mandelaforum.it

di Martina Viviani