Home > Webzine > Estate Fiorentina: omaggio a Valeria Golino all'arena estiva ''Apriti Cinema!''
lunedì 18 novembre 2019

Estate Fiorentina: omaggio a Valeria Golino all'arena estiva ''Apriti Cinema!''

10-07-2015
Venerdì 10 e sabato 11 luglio, in piazza SS. Annunziata, il festival New Italian Cinema Events che promuove il nuovo cinema italiano nel mondo, proporrà una retrospettiva su una delle attrici più versatili ed apprezzate in Italia e all'estero: Valeria Golino.

L'omaggio si svolgerà all'interno di "Apriti Cinema!", l'arena estiva organizzata da Quelli della Compagnia e Spazio Alfieri per l'Estate Fiorentina 2015.

Il primo appuntamento è per venerdì 10 con le proiezioni di "Miele" e de "La guerra di Mario".
"Miele" è un film del 2013 diretto dalla stessa Golino, alla sua opera prima. Protagonista è Irene/Miele, interpretata da Jasmine Trinca, una ragazza di trent’anni che da un po' di tempo e dietro lauto compenso aiuta le persone che soffrono a farla finita: malati terminali le cui sofferenze intaccano la dignità di essere umano. L’incontro con un settantenne in buona salute, che ritiene semplicemente di aver vissuto abbastanza, metterà in discussione le sue convinzioni.
A seguire "La guerra di Mario", film di Antonio Capuano del 2005 dove protagonista è Mario, nove anni, nato nella periferia di Napoli. Dato in affido provvisorio a una coppia di quarantenni alto-borghese, Giulia e Sandro, viene catapultato in una nuova realtà e dove dovrà abituarsi a un nuovo stile di vita. Mentre Giulia è molto coinvolta, Sandro non riesce a stabilire un legame col bambino che si rifugia in un mondo immaginario.

Il secondo appuntamento con la retrospettiva è per sabato 11 luglio con la proiezione di "Giulia non esce la sera" e "Respiro".
Il primo è un film di Giuseppe Piccioni del 2009 con protagonista Guido, scrittore di successo, che inizia a frequentare una piscina per imparare a nuotare, realizzando così un desiderio che coltivava da tempo. Lì incontra l'insegnante Giulia, una donna molto affascinante soprattutto quando è nel suo elemento: l’acqua. Tra di loro nasce una relazione, ma Giulia nasconde un segreto e un passato misterioso...
A seguire ci sarà la proiezione di "Respiro", film di Emanuele Crialese del 2001 dove protagonista è Grazia, donna dallo spirito libero e moglie di un pescatore di Lampedusa, che non si è mai adattata alla vita monotona e opprimente della piccola isola. La
pressione di tutto il villaggio spinge i suoi familiari a considerarla strana, malata, da curare. Solo uno dei suoi figli comprende il suo profondo desiderio di libertà.

Valeria Golino è una delle attrici più richieste dai registi internazionali, soprattutto in Francia e Stati Uniti, dove è diventata una delle più conosciute e apprezzate attrici italiane. Ha interpretato ruoli di ogni tipo, lavorando a fianco di grandi attori e sotto la direzione di registi famosi, ma non disdegnando di lavorare anche sotto la direzione di registi esordienti.
Tra i molti premi ricevuti, nel 1986 la Coppa Volpi decreta la sua consacrazione come migliore attrice alla Mostra del Cinema di Venezia per il film "Storia d’Amore", con il quale ottiene anche Il Nastro D’Argento, che vince nuovamente nel 2002 con "Respiro". La Golino ha inoltre ottenuto il Globo d’Oro nel 1986, Premio Miglior Attrice per i film "Figlio mio infinitamente caro" e "Piccoli fuochi"; nel 2006 ha ottenuto il Premio David di Donatello e il Globo d’Oro come miglior attrice per il film "La guerra di Mario". Una personalità così versatile, come quella di Valeria, non poteva non essere tentata a cimentarsi anche dietro la macchina da presa: esordisce così alla regia con il corto "Armandino e il Madre" e poi il film "Miele", vincitore del Globo d’oro e Nastro d’argento 2013 e Ciak d’oro nel 2014, oltre che della Menzione della Giuria Ecumenica al Festival di Cannes 2013.

Le proiezioni saranno ad ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Per maggiori informazioni: www.quellidellacompagnia.it

AT