Home > Webzine > Ciak si gira: Firenze torna sul set con ''Ti proteggerò'' di Daniele Di Stefano
venerdì 22 novembre 2019

Ciak si gira: Firenze torna sul set con ''Ti proteggerò'' di Daniele Di Stefano

11-09-2015
"Per me è un onore- ha dichiarato Maria Federica Giuliani, presidente della commissione cultura e sport del Comune di Firenze- presentare una produzione che parla di Firenze, in tutte le sue forme: cultura arte e giovani promesse. Un film che valorizza il territorio con tematiche importanti, attori e produzioni fiorentine che testimoniano che la vivicita della nostra città continua anche nel cinema".
Al via le riprese del lungometraggio "Ti proteggerò", il thriller psicologico del giovanissimo Daniele Di Stefano. Accanto al regista nel cast troviamo Amerigo Fontani, Giorgio Ariani, due talenti under 18, molti esponenti delle scena artistica contemporanea e lei la nostra Città. Firenze, complice il suo nutrito curriculum di collaborazioni con Pieraccioni, Benigni, Dante Alighieri e molti altri, torna sulla scena con i quei monumenti, quelle piazze e quegli scorci che la rendono unica al Mondo. E lo fa' per raccontare la storia di Riccardo, un giovane avvocato cresciuto in una famiglia priva di valori, che in certo momento della sua vita, si trova a fare i conti con la propria coscienza. Questo accade quando gli viene proposto di difendere un giudice accusato di aver abusato di un minore. La trama si accende ed entra nel vivo per puntare il riflettori dell'opinione pubblica sull'omofobia, la corruzione e la malattia. Temi caldi e toccanti che sembrano gettare i protagonisti in un vortice capace di risucchiare tutto quello che li circonda. Solo l'amore, con la sua capacità di legare uomini e donne, genitori e figli, riuscirà a salvarli.
Il primo ciak della pellicola interamente autoprodotta, con il patrocinio del Comune di Firenze, è atteso per lunedì 14 settembre ma le riprese dureranno per altre tre settimane. Molti i luoghi toccati da Piazzale Michelangelo a Campo di Marte per fissare sulla pellicola un'impronta di fiorentinità autentica e valorizzare il patrimonio culturale presente sul territorio.
Si tratta della prima prova da regista di Daniele Di Stefano. L'attore fiorentino, classe 1988, fin da bambino è attratto dal mondo dello spettacolo. A soli nove anni viene scelto per interpretare un ruolo nel film "Don Milani - Il prete di Barbiana" accanto ad un magistrale Sergio Castellitto. Nel 2001 si iscrive all'Accademia Teatrale di Firenze dove si dedica al teatro e nel 2007 approfondisce la disciplina alla Scuola di Cinema Immagina. Nonostante la sua giovane età Daniele vanta partecipazioni importanti come quella nella Sit-Com "I Soliti Idioti" su Mtv, "E' arrivata la felicità" del regista Francesco Vicario e "Alta infedeltà" programma di Real Time. Ed ora, nella città in cui è nato e cresciuto, presenta la sua prima opera che sarà prodotta dalla DDS Production s.r.l. di Firenze.

di Martina Viviani