Home > Webzine > Jonas Carpignano e Matteo Bini tra gli ospiti del ''Premio N.I.C.E. Città di Firenze''
mercoledì 20 novembre 2019

Jonas Carpignano e Matteo Bini tra gli ospiti del ''Premio N.I.C.E. Città di Firenze''

13-12-2015
Spetta al Premio N.I.C.E. Città di Firenze 2015, domenica 13 dicembre, chiudere la IX edizione della "50 Giorni di cinema internazionale" al Cinema Odeon di Firenze. Dalle ore 20.30, il palco fiorentino si anima per una vera e propria serata di gala ormai diventata, dopo 25 anni, un appuntamento fisso del palinsesto fiorentino grazie a New Italian Cinema Event, la rassegna diretta da Viviana del Bianco, per far conoscere il cinema italiano nel Mondo.
"Mediterraneo" di Jonas Carpignano, ecco il titolo della pellicola che ha vinto l'edizione 2015, che proprio in apertura della serata riceverà il riconoscimento dalle mani di alcuni rappresentanti del Comune di Firenze. Un film che ha conquistato immediatamente il pubblico del Vogue Theater di San Francisco per la capacità di raccontare al pubblico la difficile situazione dei migranti che, sognando un futuro migliore, mettono a repentaglio le proprie vite per scappare in un nuovo Paese. Le loro valigie, cariche di speranze, tuttavia si trovano a scontrarsi con una realtà fatta di difficoltà e pregiudizi che animano gli abitanti di Rosano, un piccolo paesino della Campania. Jonas Carpignano nato in America, di nazionalità italiana, vive e lavora tra New York e Roma. Ha studiato alla NYU, ha partecipato al Sundance Screenwriters & Directors Lab ed è stato premiato con il Sundance/Mahindra Global Filmmaking Award. I cortometraggi sono stati presentati in prestigiosi festival internazionali fra cui Venezia e New York. A Chjana (2011) ha vinto il premio "Controcampo" per il miglior cortometraggio al 68° Festival di Venezia e menzione speciale dei Critici Cinematografici Italiani ai Nastri D'Argento. La rivista americana "Filmmaker Magazine" lo cita come tra i venticinque nuovi promettenti registi del cinema indipendente.
Accanto al successo del giovane regista romano, sul palco siede anche "Io, Arlecchino", che riceverà un premio speciale per la capacità di diffondere la tradizione artistica italiana. Ideato da Giorgio Pasotti e Matteo Bini, il lungometraggio segue la vita di Paolo, un conduttore della tv che, costretto dalla malattia del padre, torna nella città natale per accudirlo. Nasce così tra scontri e risate la voglia di conoscere le radici perdute e recuperare dunque quell'identità e la voglia di rimettersi in gioco proprio nei panni della celebre maschera napoletana.
Come ogni serata di Gala che si rispetti non possono mancare gli ospiti d'onore che si alternano sul palco tra la proiezione di "Mediterraneo" e quella di "Io, Arlecchino" sono i registi Jonas Carpignano, Matteo Bini, Alessia Scarso e l'attore Roberto Herlitzka.
Il N.I.C.E. nasce proprio con l'obiettivo di promuovere un territorio e la sua cultura, come quella toscana, e le etichette indipendenti che faticano a trovare un proprio pubblico. L'obiettivo è quello di favorire il turismo e lo scambio di idee e talenti che sta alla base del progresso sociale.

Per maggiori informazioni: www.nicefestival.org

M.V.