Home > Webzine > ''Una fuga immobile'', i luoghi di Ernesto Balducci negli scatti di Giovanna Biondi
venerdì 22 novembre 2019

''Una fuga immobile'', i luoghi di Ernesto Balducci negli scatti di Giovanna Biondi

16-05-2012
Mercoledì 16 maggio 2012 alle ore 17.00 presso il Chiostro della Badia Fiesolana sarà inaugurata la mostra fotografica "Una fuga immobile" di Giovanna Biondi. L'esposizione racconta i luoghi di Ernesto Balducci in bianco e nero. Sarà aperta fino all'11 giugno da lunedi a venerdi dalle ore 9.00 alle 19.00, ingresso libero. Nel ventennale della scomparsa del padre scolopio e lettorato Giovanna Biondi pubblica le fotografie per la Fondazione Ernesto Balducci. Non era facile raccontare per immagini Ernesto Balducci: uomo della parola, grandissimo oratore, scrittore profondo ed arguto, intellettuale raffinato. “Una fuga immobile” riesce a compiere questa impresa: una galleria di fotografie scattate sui luoghi che hanno segnato la vita, la spiritualità, l’intelletto di Balducci. Sono state scattate dalla fotografa Giovanna Biondi in occasione delle iniziative della Fondazione Ernesto Balducci nel ventennale della morte del padre scolopio e letterato. Racconta la vicenda biografica di un uomo di fede e spiritualità profonda, di pensieri talvolta scomodi, infaticabile costruttore di un progetto di integrale umanizzazione del mondo, di pace universale, di salvaguardia del creato. Attraverso le immagini dei luoghi nei quali padre Balducci è vissuto ed ha instancabilmente operato, rivediamo e riviviamo quelle che sono state le tappe principali della sua vita e della sua testimonianza: dalla natia Santa Fiora, al periodo romano, al ritorno in Toscana alla Badia Fiesolana. Per informazioni: www.ventennalebalducci.it