Home > Webzine > ''No Future? - Paolo Manazza. Unique Works e Oli su tela'' alla la Galleria del Palazzo Coveri
lunedì 18 novembre 2019

''No Future? - Paolo Manazza. Unique Works e Oli su tela'' alla la Galleria del Palazzo Coveri

19-06-2012
Dal 19 giugno fino al 6 settembre 2012 apre presso la Galleria del Palazzo Coveri (lungarno Guicciardini, 19 - Firenze) la mostra "No Future? - Paolo Manazza. Unique Works e Oli su tela". Il percorso espositivo è di grande impatto. Gli oltre venti lavori esposti di Manazza mettono a confronto l’ispirazione e la tecnica con sinergie che si incontrano attraverso un dialogo sperimentale tra forme oscure e colori solari, offrendo, al visitatore, un accattivante nuovo capitolo nell’arte contemporanea italiana. Lo stile veloce, personalissimo e informale, spazia dalla tecnica digitale alla pittura propriamente detta e ingloba le inquietudine e i sarcasmi intellettuali dell’artista nei percepibili scenari attuali, contaminati dal figurativo e dall’astrazione. Con quest’evento la galleria chiude la sua programmazione estiva e apre quell’autunnale. Paolo Manazza nato a Milano nel 1959 dove vive e lavora. Studia Filosofia Teoretica presso l’Università Statale di Milano. Pittore e giornalista nonché autore di saggi di critica e di filosofia, l’ultimo dei quali “ Sulla finalità dell’arte dopo l’11 settembre” ( ObarraO Ed, Milano, 2006), è oggi un intellettuale a tutto tondo nel campo delle arti visive. Ha firmato articoli per importanti testate italiane. Da oltre quindici anni collabora stabilmente con il “Corriere della Sera” e “il Mondo” oltre ad essere direttore di uno dei siti più cliccati in Italia: www.ArtsLife.com, specializzato sull’economia dell’arte. Ha insegnato all’Accademia di Brera di Milano sia “Editoria dell’Arte”che “Teoria e pratica del Mercato Multimediale dell’Arte” e nei Master di specializzazione post-universitaria. Nel settembre 2005 ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi l’Onorificenza di “Ufficiale Al Merito della Repubblica Italiana”. Nel 2008 alla Fondazione Maimeri, dopo un lungo periodo di riservata e silenziosa pittura, ha esposto 20 dei suoi ultimi dipinti a partire dal 2005, con una curiosissima personale intitolata “ViceVersa: i dipinti di un critico presentati dagli artisti”. La mostra è curata da Beatrice Cifuentes Sarmiento e sarà inaugurata martedì 19 giugno alle ore 18.30. Per informazioni: www.galleriadelpalazzo.com