Home > Webzine > Enrique Vila-Matas con ''Esploratori dell’abisso'' vince il Premio Gregor von Rezzori
giovedì 05 dicembre 2019

Enrique Vila-Matas con ''Esploratori dell’abisso'' vince il Premio Gregor von Rezzori

18-06-2012
È Enrique Vila-Matas con Esploratori dell’abisso (Feltrinelli 2011, traduzione di Pino Cacucci) il vincitore della sesta edizione del Premio Gregor von Rezzori per la miglior opera di narrativa straniera. Lo scrittore spagnolo è stato premiato oggi alla presenza del Sindaco di Firenze, Matteo Renzi. Ad annunciare il vincitore, nel corso di una cerimonia tenutasi nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio, i giurati Beatrice Monti della Corte von Rezzori, Ernesto Ferrero e Björn Larsson. 
Enrique Vila-Matas è autore di una vasta, provocatoria e personalissima opera narrativa, insieme intimista e sperimentale, elegante e sfrontata, che include romanzi, racconti, articoli e saggi. Tradotto in ventinove lingue, ha ottenuto numerosi riconoscimenti. Con Feltrinelli ha pubblicato Bartleby e compagnia (2002), Il mal di Montano (2005), Parigi non finisce mai (2006), Dottor Pasavento (2008), Storia abbreviata della letteratura portatile (2010), Dublinesque (2010), Un'aria da Dylan (2012).
Gli altri finalisti erano: Emmanuel Carrère Vite che non sono la mia (Einaudi), Jenny Erpenbeck Di passaggio (Zandonai), Damon Galgut In una stanza sconosciuta (e/o), Jón Kalman Stefánsson Paradiso e inferno (Iperborea).
Nel corso della cerimonia è stato conferito il premio per la migliore traduzione di opera straniera. La giuria composta da Caudia Zonghetti, Alberto Castelvecchi e presieduta da Andrea Landolfi, ha attribuito il premio per la traduzione di I figli dei guardiani di elefanti di Peter Høeg a Bruno Berni.
Il Festival è sostenuto dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, dal Comune di Firenze, dalla Provincia di Firenze, e si avvale della collaborazione del Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux, della Regione Toscana, della Fondazione Sistema Toscana e di Repubblica Firenze come media partner.
Info: www.premiovonrezzori.org