Home > Webzine > Quando il teatro è eco. Si inaugura a Villa Strozzi la ''Città Teatro Michelucci''
giovedì 14 novembre 2019

Quando il teatro è eco. Si inaugura a Villa Strozzi la ''Città Teatro Michelucci''

02-07-2012
Si inaugura lunedì 2 luglio alle ore 20.00 la Città Teatro Michelucci, scenografia teatrale interamente in legno immersa nella splendida cornice del Parco di Villa Strozzi a Firenze, un dono e un’opportunità per la città che i NEM – Nuovi Eventi Musicali e Officine Creative hanno pensato per l’Estate Fiorentina 2012, in collaborazione con Regione Toscana, Comune di Firenze, Fondazione Michelucci. Il progetto, nato un paio di anni fa, è innovativo e sposa ambiente, ecosostenibilità e creatività: un eco-teatro-itinerante che può essere installato in maniera versatile all'interno di spazi sempre diversi, una struttura scenografica permanente, naturale e pratica. A presentarlo lunedì Riccardo Ventrella, direttore artistico Estate Fiorentina, Giuseppe D'Eugenio, presidente Quartiere4, Mario Setti, presidente NEM, Marcello Bartalucci, Presidente Officine Creative. Su progetto scenografico di Adriano Pernigotti e Saverio Cona, Città Teatro Michelucci è interamente in legno italiano, di larice e abete, delle dimensioni totali di metri 14x10 (il palco è di metri 12x8), mentre il boccascena è corredato dei disegni che Michelucci ha pensato appositamente per il luogo, dopo essersi dedicato ai lavori per la struttura della Limonaia di Villa Strozzi. Modulabile artisticamente per ogni esigenza, si basa sulla ricerca di uno sviluppo eco-sostenibile, che è ormai una priorità, in termini di tutela della natura e dei suoi ecosistemi. La scelta dei materiali è infatti finalizzata ad una completa riciclabilità del manufatto: sono stati preferiti quei materiali che soddisfano il criterio di ecocompatibilità e biocompatibilità, anche grazie all’assenza di materiali a noleggio o che richiedano trasporti speciali. La struttura è progettata come una sorta di ‘gioco lego’ per essere spostata ovunque e montata e smontata in tempi rapidi, 2 giorni ad operazione. Tra i prossimi spettacoli in programma nella Città Teatro Michelucci a Villa Strozzi, la Piattaforma Urbana con le urban crews di Opus Ballet (4 luglio), il Junior Balletto di Toscana (5 luglio), The Genesis Tribute di MaggioDanza (11-13 luglio), Indissolubile Eco di Simona Bucci (17 luglio), il nuovo Telebidone show, critica al precariato del comico Andrea Muzzi (20 luglio), gli Area, con l’anteprima del nuovo album (18 luglio), Mood della Compagnia L’Officina su coreografie del danzatore turco Temel (22 luglio) e, nella stessa sera, The Commitments, versione concerto, dal romanzo di Doyle, film cult diretto da Parker (22 luglio), e il ritorno de Gli spettri, storica band tra beat e sperimentazione (24 luglio). Dal 26 luglio al 5 agosto, la Lirica sotto le stelle, in collaborazione con l’Orchestra del Carmine e la St. Mark’s Opera Company: Gala lirico (26 luglio), il Barbiere di Siviglia (27 e 31 luglio), La Traviata (28 luglio e 2 agosto), Le Nozze di Figaro (29 luglio e 4 agosto), i Tre tenori (5 agosto). A settembre due produzioni di Versiliadanza: il 5 e 6 Tempus fugit. (Ci vediamo quando abbiamo tempo, cioè mai), dedicato allo scrittore toscano Antonio Tabucchi, il 9 Tutto inventato, e regalato... a chi?, dedicato all’artista Franco Di Francescantonio, con Gianluigi Tosto e Angela Torriani Evangelisti. Il progetto Città Teatro Michelucci è un progetto NEM – Nuovi Eventi Musicali e Officine Creative in collaborazione con ACI, ARCI, La Feltrinelli, Fondazione Michelucci, Q4-Quartiere 4, Unicoop, il contributo di Regione Toscana, Comune di Firenze – Estate fiorentina, Ente Cassa di Risparmio di Firenze e il sostegno di Avis. Per informazioni: www.nuovieventimusicali.it e http://limonaiastrozzi.blogspot.it/