Home > Webzine > L’O.fficina propone una tre giorni di eventi tra riadattamenti e prime esecuzioni
lunedì 18 novembre 2019

L’O.fficina propone una tre giorni di eventi tra riadattamenti e prime esecuzioni

30-11-2012
Una tre giorni di eventi per riflettere sui tempi moderni attraverso la danza, è la proposta de L’O.fficina”, giovane compagnia fiorentina nata a fine 2011 all’interno del centro OMA (Officina movimento arte), diretta da Noemi Abrignani. Il programma si inaugura venerdì 30 novembre alle ore 21, presso il Teatro Cantiere Florida (via Pisana, 111 r) con una nuova messa in scena di “Mood”, trittico di danza, che indaga il sentimento del moderno. “Mood”, ovvero stato d’animo, stile e maniera, vede in scena, su musiche originali eseguite dal vivo, il corpo di ballo de L’O.fficina, formato da giovani professionisti, che danzerà in un crescente emozionale e corale, su tre opere di danza contemporanea, diverse e complementari: “Meditation on beauty n°1”, su coreografie di Marina Giovannini, “Rosso tenue”, su coreografie di Samuele Cardini e “Fightorflight” del coreografo turco Tan Tamel, ballerino dell’Istanbul Dance Theatre e vincitore dell'International Choreographer Award al Dance Chicago Festival nel 2007. Biglietto: 12 euro intero, 10 euro ridotto. 
Il programma prosegue sabato 1 e domenica 2 dicembre con “White box”, nuovo progetto che fa del centro OMA (Officina Musica Arte - viale dei Mille, 90) luogo in cui le arti si incontrano. Vedrà infatti esibirsi, in una cornice completamente bianca, spazio neutro da cui far nascere un nuovo pensiero artistico, vari ballerini de L’O.fficina, diretti da Marina Giovannini, che presenterà per l’occasione “Meditation on beauty n°2”, indagine sulla tensione e sulla naturalezza del gesto. Biglietto: 2 euro.

Info: www.lofficinadanza.it

G.P.