Home > Webzine > ''Uno strano amore. Nuovi compagni di viaggio” al Teatro Puccini
lunedì 18 novembre 2019

''Uno strano amore. Nuovi compagni di viaggio” al Teatro Puccini

11-02-2013

''Uno strano amore. Nuovi compagni di viaggio" è un'iniziativa speciale in programma lunedì 11 febbraio al Teatro Puccini, a ingresso libero (fino a esaurimento posti). Cade in queste settimane il primo anno senza Antonio Tabucchi e la serata dell’11 febbraio al Puccini di Firenze, alle ore 21, sarà un’occasione preziosa per reincontrarlo attraverso un'intervista rilasciata poco prima di morire. Accanto a Tabucchi incontreremo Lella Costa, artista televisiva e teatrale, Clara Sereni, scrittrice e giornalista, Sergio Givone, docente di Estetica e attuale Assessore alla Cultura di Firenze, Maurizio Maggiani, scrittore e affabulatore, Gian Carlo Caselli, magistrato da anni punto di riferimento nella lotta al terrorismo prima e alla malavita organizzata poi.
Il progetto “Uno strano amore. Nuovi compagni di viaggio”, che verrà presentato al Puccini,  si compone di un libro e di un film curati da Umberto Benedetti, Stefano De Martin, Francesco Ritondale. Il titolo si ispira a una riflessione di Albert Camus : “La rivolta non può fare a meno di uno strano amore. Coloro che non trovano quiete né in Dio né entro la storia, si dannano a vivere per quelli che, come loro, non possono vivere, gli umiliati. E’ questa la pazza generosità della rivolta che dà senza indugio la sua forza d’amore e rifiuta senza dilazioni l’ingiustizia”. Il riferimento invece a “nuovi compagni di viaggio” rimanda al precedente progetto: un film-intervista a tre preti di frontiera titolato “Compagni di viaggio” sulla testimonianza di cambiamento oggi possibile all’interno di un approccio religioso e spirituale.
“Uno strano amore” dunque riprende quel cammino mettendo in gioco personalità del mondo della cultura, dell’arte, della comunicazione, della giustizia, della formazione.
Il libro raccoglie le interviste alle sei persone mentre il film allegato (il tutto al prezzo di € 12 che andranno a coprire le spese e a sostenere progetti sociali della Comunità delle Piagge) tenta di rintracciare un file rouge sul tema dell’indignazione, di come riandare alle radici della nostra umanità, di quali urgenze ci dobbiamo fare carico, sul senso odierno del nostro andare. Un film sull’irrequietezza contemporanea, sull’anelito a un incontro profondo con l’altro da noi, sul coraggio esistenziale di cui dotarsi in questo nostro tempo.
Le musiche del film sono state gentilmente concesse da Enzo Favata, da Kao Dialy Mady Sissoko, Mirco Cosottini, Riccardo Tesi e Maurizio Geri. Nel corso della serata, condotta da Massimo Orlandi alla presenza di gran parte dei protagonisti del progetto, verrà proiettato il film.
Per maggiori info: www.teatropuccini.it

B.G.