Home > Webzine > Giovanni Boccaccio, ''Io son sì vaga della mia bellezza'' a Palazzo Medici Riccardi
lunedì 26 ottobre 2020

Giovanni Boccaccio, ''Io son sì vaga della mia bellezza'' a Palazzo Medici Riccardi

17-04-2013
Mercoledi 17 aprile va in scena la rappresentazione di parole, musica, manoscritti ed edizioni rare per Giovanni Boccaccio, alle ore 16.30 presso Palazzo Medici Riccardi (Firenze), Salone di Luca Giordano.
Nell’occasione del VII Centenario della nascita del grande letterato, la Biblioteca Riccardiana, in collaborazione con l’Ente Boccaccio, organizza un'originale iniziativa basata su un continuo interscambio e contrappunto tra parole e musica, nell’intento non solo di presentare un omaggio a Giovanni Boccaccio, ma anche di mostrare la attualità e la vitalità dell’opera del grande letterato nel tempo, un filo ininterrotto di musica e parole che ci accompagna fino ai nostri giorni.
L’Ensemble Musica Ricercata sotto la direzione di Michael Steuve eseguirà musiche del secolo XIV su rime del Petrarca, musica da ballo del secolo XV, madrigali del secolo XVI sulle canzoni a conclusione delle Giornate del Decameron. Ogni esecuzione è preceduta dalla lettura del testo da parte degli attori de L'Oranona Teatro – Associazione Polis, sotto la direzione di Carlo Romiti, che poi reciteranno la Lisa Siciliana (Decameron, giornata X, novella VII) nella versione di Giovanni Pascoli.

M.P.