Home > Webzine > ''La piazza dei libri'': calendario degli eventi dal 17 al 21 luglio
venerdì 15 novembre 2019

''La piazza dei libri'': calendario degli eventi dal 17 al 21 luglio

17-07-2013
Fino a settembre, dalle ore 10.00 alle 24.00, Piazza della Repubblica a Firenze si trasformerà in una libreria all' aperto con "La piazza dei libri", un 'iniziativa ricca di eventi e incontri con scrittori a cura delle case editrici fiorentine Mandragora e Clichy. Il programma per la settimana dal 17 al 21 luglio 2013 prevede una serie di tre incontri:

Mercoledì 17 luglio 2013 ore 19.00

MEZZANOTTE E QUATTRO
(Iena Reader)
Un libro sulle notti fiorentine dei quattro decenni scorsi, un autore per decennio: Enrico Tagliaferri (dj) per gli anni settanta, Daniele Locchi (proprietario del bar Negroni e co-fondatore del Tenax e di Controradio) per gli anni ottanta, Emanuele Baldi (giornalista la Nazione) per 1990-2000, Francesca Capotondi (animatrice) per l'ultimo decennio. La casa editrice è IENA READER (il nuovo marchio di proprietà Nardini Press che ha già Nardini Editore e Aletheia), di cui il libro è il primo in uscita. Quattro racconti scritti in punta di piedi, con il sorriso ben stretto tra i denti (e qualche risata da svegliarsi la notte), da quattro insospettabili. Un dj che ha sempre saputo troppo, un poeta scrittore commerciante dal passato un po’ ingombrante, un giornalista dalla penna alcolica e una giovanissima in perenne trance da transizione. Un prologo, due avventure, un epilogo. Oppure un unico racconto, diviso in quattro parti, sussurrato dal vento della notte, ogni volta che il frastuono della vita cessa, e resta appeso in aria il ricordo della propria esistenza. La notte, a Firenze, succedono cose…
Per informazioni: www.ienareader.it

Giovedì 18 luglio 2013 ore 19.00

PEPPA PIG
(Giunti Kids)
Laboratorio Peppa Pig con letture a cura di Silvia D’Achille "Peppa Pig" è una serie prescolare arrivata nel 2011 dall'Inghilterra dove è un vero fenomeno già da qualche anno (l'anno scorso è stato addirittura inaugurato un parco divertimenti tematico, il "Peppa Pig World"). Giunta ormai alla quinta serie, è composta da episodi brevi, con un linguaggio e un ritmo facilmente fruibili dal target di riferimento. In Italia va in onda ogni giorno su Rai Yo-Yo e Disney Junior con dati d'ascolto record. Peppa Pig è una maialina di 5 anni che vive assieme ai genitori e al fratellino George. Come ogni bambino della sua età, Peppa ama giocare con la sua migliore amica, andare a trovare i nonni, saltare nelle pozzanghere di fango, andare in bicicletta, fare versi buffi e combinare pasticci. Ma alla fine, risolti i guai in cui si ritrova, riesce sempre ad imparare qualcosa di nuovo e a insegnare qualcosa di utile ai piccoli telespettatori che la seguono da casa! Quello di Peppa Pig è un mondo rassicurante, pur rimanendo sempre spiritoso e divertente. Tutto è raccontato in modo sereno, ma non esageratamente edulcorato: l'amicizia è una cosa bellissima, ma qualche volta si può anche litigare; mamma e papà sanno sempre cosa fare, ma a volte sbagliano anche loro; e così via. Ovviamente, il lieto fine è assicurato!
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria (inviando una mail: info@edizioniclichy.it  oppure chiamando al tel: 055-0604697 (10,00 – 17,30)

Venerdì 19 luglio 2013 ore 19.00

PIPPO RUSSO

L’importo della ferita e altre storie Frasi veramente scritte dagli autori italiani: Faletti, Moccia, Volo, Pupo e altri casi della narrativa contemporanea (Edizioni Clichy)
Sapevate che le ferite hanno un importo? E che dalla dissoluzione dell'ex Unione Sovietica è nata "la repubblica kazara", i cui cittadini non possono che essere definiti kazzari? E che negli occhi di un uomo appena ammazzato si può leggere al tempo stesso sorpresa, delusione e estasi? Volete sapere quanti spot pubblicitari non occulti comprate pagando il prezzo di copertina di un libro? Questo e molto altro troverete nelle pagine di questo volume. Scritto dall'inventore della rubrica sportiva «Pallonate» (nata sul «Manifesto» e successivamente ospitata da «l'Unità» e dal «Fatto Quotidiano») con l'applicazione dello stesso metodo: una lettura scrupolosa del testo e il commento dei suoi vizi. Che possono andare dallo strafalcione grammaticale all'eccesso d'enfasi, dalle incongruenze ai nonsense, dallo humour raggelante a quelle misteriose improprietà che sembrano proprio essere il frutto di traduzioni mal riuscite da lingue straniere. Tutto ciò viene minuziosamente riportato nelle pagine di questo libro. Nel quale non ci si occupa di critica letteraria, e in cui l'unico giudizio di qualità viene dato con gli occhi del lettore, e non del giornalista culturale. La bussola che guida l'operazione è il confronto col testo. E nulla più di esso può essere spietato per un autore.

Per informazioni: http://edizioniclichy.it/index.php?file=scheda_libro&id_pubblicazione=25

M.M.