Home > Webzine > Breaking Boundaries: le opere di Wang Xiaosong in mostra a Palazzo Medici Riccardi
venerdì 15 novembre 2019

Breaking Boundaries: le opere di Wang Xiaosong in mostra a Palazzo Medici Riccardi

08-08-2013
Giovedi 8 agosto 2013, alle ore 18.00, a Palazzo Medici Riccardi si inaugura la mostra "Breaking Boundaries - Le nuove opere di Wang Xiaosong" dell'artista cinese contemporaneo Wang Xiaosong.
L'esposizione che sarà presentata è una delle tappe della mostra itinerante con cui l'artista sta toccando alcune grandi città europee: si tratta di una selezione di dodici opere, frutto degli ultimi due anni di esperienza creativa, che rivelano una nuova ricerca simbolica nel suo percorso artistico. Wang Xiaosong può essere collocato tra la tradizione orientale e quella occidentale, rielaborate da lui in forma inedita e personale. La sua lunga ricerca artistica, passata anche attraverso la sua esperienza di vita in Germania (dal 1990 al 2002) e la partecipazione a mostre internazionali lo hanno condotto ad abbattere questi confini culturali per dare vita a un linguaggio artistico nuovo, col quale toccare universalmente la sensibilità dell’osservatore ed avere quindi un eco in tutto il mondo. Dalle tele dipinte a olio emergono figure geometriche e corpi antropomorfi dipinti con pennellate corpose, dalle tonalità minimali, che danno corpo alle forme, asservendo la bidimensionalità della superficie alle tre dimensioni dello spazio. Le superfici di supporto in queste opere di Wang Xiaosong assumono caratteristiche quasi scultoree: tagliate da improvvise angolazioni, ferite da tumescenze in rilievo, urti e ammaccamenti, le tele riportano i colpi inferti all’uomo contemporaneo. L'artista presenta se stesso come "martire" (è anche titolo della nuova serie proposta in questa mostra), ma attraverso le simmetrie riafferma la possibilità della creatività umana, demolendo le imposizioni di una società contemporanea fortemente omologata.
La mostra, organizzata dall'Università del Zhejiang, con il patrocinio della Provincia di Firenze e in collaborazione con il Dielubecker Museen Kunsthanlle St. Annen, il Ludwig Museum Koblenz, l'Author Gallery, l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", il Song Yin Culture & Arts e il Barwell Art Funds, mira a dare spazio all'arte cinese, attraverso uno dei suoi protagonisti più rilevanti nel panorama attuale.
La mostra sarà aperta al pubblico da venerdi 9 agosto 2013 a martedi 3 settembre 2013.

Info: www.provincia.fi.it

M.M.