Home > Webzine > ''Scena del crimine'' di Carlo Lucarelli e Massimo Picozzi
martedì 19 novembre 2019

''Scena del crimine'' di Carlo Lucarelli e Massimo Picozzi

31-03-2005
Le operazioni che gli investigatori compiono nel luogo in cui è avvenuto un omicidio, la "scena del crimine", sono il frutto di una lunghissima esperienza criminologica. Ognuna di esse fa riferimento a una scienza e a una tecnica raffinata, messe a punto con estrema precisione dopo decenni di collaborazione tra polizia e scienziati. Carlo Lucarelli e Massimo Picozzi tornano insieme per indagare tutti quei casi criminali che hanno modificato in modo sostanziale le scienze forensi. Le storie di Ferdinando Carretta, di O. J. Simpson e di Michele Profeta, l'omicidio di Marta Russo e il suicidio di Luigi Fasulo, schiantatosi sul Pirellone con il suo aeroplano, vengono ripercorsi e analizzati per raccontare ai lettori non specialisti come si muovono gli investigatori sulla scena del crimine, a che cosa serve l'analisi del DNA, quali sono i segreti della balistica, in che modo l'antropologia, l'entomologia, la merceologia aiutano le indagini, e perché il ricorso alla psichiatria è spesso fondamentale.