Home > Webzine > 110 e lode, nuova stagione al Teatro di Rifredi
venerdì 15 novembre 2019

110 e lode, nuova stagione al Teatro di Rifredi

11-10-2013

Quest'anno il Teatro di Rifredi inaugura la stagione teatrale 2013-2014 intitolandola "110 e lode", nell'ottica di due importanti riccorrenze.
Cento, come gli anni di vita della sala Vittorio Emanuele, che fu costruita, infatti, nel 1913 e 10 come gli anni passati dal riconoscimento ufficiale, da parte del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della qualifica di Teatro Stabile di Innovazione per le Giovani Generazione.
Questo doppio anniversario è stato onorato attraverso la realizzazione di una stagione teatrale di grande qualità e prestigio, costruita intorno alle attività stabili dell'associazione Pupi e Fresedde.
Giancarlo Mordini, direttore artistico del Teatro, ha presentato il programma alla presenza di Cristina Scaletti, Assessore alla Cultura della Regione Toscana, Sergio Givone, Assessore alla Cultura del Comune di Firenze e Tiziano Lepri, Vice Presidente della Provincia di Firenze.
Si parte venerdì 11 ottobre con Serra Yilmaz, impegnata nella lettura scenica del romanzo giallo della scrittrice turca Esmahan Aykol "Hotel Bosforo".
Ancora due letture sceniche della rassegna "il Piacere della lettura", occuperanno il palco di Rifredi, con Lucia Poli che leggerà alcune storie dall'esilarante "La grammatica di Dio" di Stefano Benni e un omaggio al grande scrittore, recentemente scomparso, Vincenzo Cerami.
Tra i vari artisti che si esibiranno, vale la pena sottolineare la presenza di Alessandro Benvenuti, che andrà in scena con ben tre spettacoli: Benvenuti in casa Gori, L'atletico ghiacciaia e una nuova versione di Un comico fatto di sangue.
Saranno due gli ospiti prestigiosi per la prima volta a Rifredi, Ennio Fantastichini, con "Beniamino" e Emma Dante che firma la regia di "La bella Rosaspina addormentata", favola per bambini e adulti.
Come ogni anno, il Teatro ospiterà artisti internazionali, come gli spagnoli Yllana e i giocolieri francesi Les objets volants.
Arriverà sul palco anche una straordinaria riduzione di Pinocchio, curata da  Ugo Chiti che con la compagnia Arca Azzurra mette in scena un Pinocchio fedelissimo al testo originale ma allo stesso tempo crea uno spettacolo popolare che non rinuncia ad affrontare le "trappole simboliche" di una delle storie più lette e raccontate di tutta la letteratura mondiale.
Come ciliegina sulla torta, quasi a voler chiudere in bellezza la stagione, quest'anno si festeggia un altro straordinario traguardo: il decimo anno di riprese consecutive dello spettacolo L'ultimo Harem.
Per ulteriori informazioni e programma completo: www.teatrodirifredi.it

di Giuliana D'Alterio