Home > Webzine > Museo Marino Marini & Schermo dell'Arte presentano ''Focus On'' Narkevičius
giovedì 28 maggio 2020

Museo Marino Marini & Schermo dell'Arte presentano ''Focus On'' Narkevičius

16-11-2013

All'interno de "Lo Schermo dell'Arte Film Festival" si svolge la 6a edizione del "Festival Talks" con Deimantas Narkevičius, con la coordinazione di Alberto Salvadori e Andrea Viliani, direttore MADRE Napoli. Il Museo Marino Marini di Firenze ospiterà l'evento sabato 16 settembre 2013, alle ore 15.45, in occasione della mostra "Da capo", prodotta e realizzata dallo stesso museo e la VI Edizione de "Lo Schermo dell'Arte Film Festival" (Firenze, 13 - 17 novembre 2013), che quest’anno dedica una sezione Focus on all’opera di Deimantas Narkevičius.
Al Festival Talk farà seguito la proiezione al Cinema Odeon a partire dalle ore 18.00 di quattro suoi film: Revisiting Solaris (2007), The Role of a Lifetime (2003) e Once in the XX Century (2004) e The Dud Effect (2008).
Sempre al il Cinema Odeon, domenica 17 novembre alle ore 18.00, sarà presentato RestrictedSensation (2011), dove per la prima volta l'artista fa ricorso alla sceneggiatura e al registro della fiction per raccontare la vicenda di un giovane aspirante direttore di teatro a Vilnius che viene allontanato dall’incarico a causa del sospetto della sua omosessualità.
Deimantas Narkevicius è uno degli artisti più significativi della scena internazionale contemporanea. Dagli anni 90" sua pratica artistica si è concentrata sulla narrazione video, filmica e semi-documentaria, ponendo al centro del suo lavoro l’indagine sulla percezione, la trasmissione della Storia e i meccanismi che la trasformano in base a differenti ideologie.
Nei “docu-stories” di Narkevicius la tecnica di racconto, lo “storytelling”, passa continuamente dal passato al presente, e viceversa, e decostruisce la narrazione lineare. Utilizzando un registro stilistico e tecniche specifiche dei film amatoriali degli anni ’70, le opere di Narkevicius sonovere e proprie macchine del tempo, in cui risalta la persistenza del passato nella dimensione contemporanea.
In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo curato da Marco Scotini, edito da Archive Books, in collaborazione con Le MAGASIN - Centre National d'Art Contemporain di Grenoble, MSU - Muzej Suvremene Umjetnosti di Zagabria e gb agency di Parigi.

Per informazioni: www.museomarini.it

A.V.