Home > Webzine > Presentata la mostra ''A misura di libro'' all'Ente Cassa di Risparmio
venerdì 22 novembre 2019

Presentata la mostra ''A misura di libro'' all'Ente Cassa di Risparmio

18-02-2014

Presso la sala conferenze dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze (via Bufalini) si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della mostra "A misura di Libro, 50 anni di edizioni Centro Di". Sono intervenuti il presidente dell'Ente Cassa di Risparmio di Firenze Giampiero Maracchi, il presidente del Museo Marino Marini Carlo Sisi e i curatori della mostra Giovanna Uzzani (per l'Ente Cassa di Risparmio) e Alberto Salvadori (per il Museo Marini). La mostra si svilupperà dal 19 Febbraio al 23 Aprile presso lo Spazio Mostre delll'Ente Cassa di Risparmio, e dal 1 Marzo al 26 Aprile al Museo Marino Marini di Firenze.
Il tema centrale della mostra è il tributo alla casa editrice "Centro Di" in occasione del cinquantenario dalla sua nascita, un riconoscimento a un simbolo dell'editoria capace di raccontare gli anni ruggenti delle avanguardie artistiche, di porsi come interlocutore autorevole delle ricerca artistica e internazionale svolgendo anche un ruolo di primaria importanza nella crescita e nella conoscenza della cultura contemporanea in un terreno tradizionalmente volto al gusto classico come quello Fiorentino, Toscano e, in generale, italiano. Un evento quindi che non vuole solo celebrare un'esperienza editoriale che si è imposta all'attenzione internazionale, ma anche un viaggio in una stagione straordinaria della nostra storia recente che ha reso il capoluogo toscano il corcevia di quanto più innovativo pulsasse nel cuore dell'arte internazionale.
Nella sede dell' Ente Cassa l'attenzione è focalizzata sui significativi rapporti fra le edizioni del Centro Di e le parallele ricerche artistiche internazionali e nazionali. La sezione di maggior rilievo è caratterizzta da una decina di vetrine dove sono esposti significativi esemplari di opere di cataloghi d'arte dalla metà degli anni 60' ai giorni nostri, con casi in cui il volume è isolato come oggetto autonomo e altri in cui è proposto ad apertura di pagina  per sottolineare il particolare interesse grafico dell'impaginato. Completano questo settore un gruppo scelto di opere contemporanee strettamente legate ai contenuti dei volumi o semplicemente evocative delle ricerche artistiche pubblicate. Attraverso un'antologia essenziale di opere d'arte nate a Firenze si possono in tal modo evidenziare corrispondenze fra le ricerche di grafica editoriale e il contemporaneo contesto artistico.
Una seconda parte dell'esposizione(sempre per quel che riguarda l'Ente Cassa) è dedicata all'archivio in cui sono presenti una rassegna di volumi utilissimi per lo studio e la conoscenza dei grandi movimenti della contemporaneità.
Al Museo Marino Marini il focus dell'esposizione è invece posto sull'archivio personale dell'Editore Alessandra Marchi ed il percorso espositivo intende evidenziare gli aspetti distinti di editoria e libreria del Centro Di nel corso del Novecento con l'obiettivo di esaltare sia il valore storico e documentario delle singole edizioni, sia la modernità della grafica che ha fatto scuola sia in Europa che Oltreoceano. Il tutto condensato in sei teche di grandi dimensioni che raccolgono l'archivio personale di Alessandra Marchi con testimonianze dirette del rapporto che essa aveva instaurato con artisti visivi, muisicisti, architetti,critici, maggiori editori statunitensi e europei dell'epoca. Un percorso che permette di porsi sul piano più intimo e personale della straordinaria avventura editoriale fiorentina che ha contribuito a ridisegnare l'idea di libro e di catalogo d'arte molto in anticipo rispetto alla tradizionale editoria italiana.
In occasione dell'inaugurazione della mostra al Museo Marini si terrà, infine, un concerto di Daniele Lombardi intitolato "Miroirs", un ciclo che intreccia in un connubio di musiche e suoni il contesto di un luogo con il suo rispecchiamento.

di Duccio Mazzoni