Home > Webzine > ''La notte dei Georgofili'' un mostra per i ragazzi dell'Istituto Botticelli
lunedì 18 novembre 2019

''La notte dei Georgofili'' un mostra per i ragazzi dell'Istituto Botticelli

03-04-2014

Un gruppo di bambini ad ascoltare attentamente che cosa veramente è successo la notte fra il 26 e il 27 maggio del 1993, in cui l'esplosione dell'autobomba in via dei Georgofili a Firenze provocò l'uccisione di cinque persone, un intera famiglia.
La mostra 'La notte dei Georgofili' (25 pannelli di 1,5 metri x 1 con oltre 50 foto di grandi dimensioni) dedicata alla Scuola Media di Botticelli, documenta l'intera storia di quell'evento e di questi venti anni, attraverso le foto e il lavoro giornalistico svolto dall'Agenzia Ansa. Un evento significativo, una serie di immagini e descrizioni crude di quella notte, i momenti più significativi seguiti all'attentato, dal dolore della città alle indagini, dalla ricostruzione della Torre del Pulci ai processi, dal recupero del patrimonio artistico danneggiato a come quell'episodio drammatico abbia rappresentato anche l'inizio di un percorso di educazione alla legalità. "Le stragi sono stati eventi che hanno colpito drammaticamente persone innocenti e ferito l’intera comunità. Istituzioni come la nostra hanno il compito di impegnarsi ogni giorno affinché la memoria di quelle pagine dolorose non sia solo patrimonio dei familiari delle vittime ma di tutti, a cominciare dai più giovani e perchè possiamo da concittadini aiutare le vittime a portarne il peso" commenta l’assessora all’educazione e alla legalità Cristina Giachi.
La mostra è stata realizzata con il contributo di Comune di Firenze, Banca CR Firenze, Fondazione CR Firenze, Camera di Commercio, Publiacqua, A. Menarini industrie farmaceutiche riunite, Unicoop Firenze.

Elena Di Natale