Home > Webzine > Umberto Orsini e gli attori de ''Il giuoco delle parti'' incontrano il pubblico al Teatro della Pergola
domenica 17 novembre 2019

Umberto Orsini e gli attori de ''Il giuoco delle parti'' incontrano il pubblico al Teatro della Pergola

10-04-2014
Mentre proseguono le repliche dell’ultimo spettacolo della stagione di prosa 2013/214, "Il giuoco delle parti", una coproduzione della Compagnia di Umberto Orsini e della Fondazione Teatro della Pergola, in scena fino a domenica, Umberto Orsini e gli attori incontrano il pubblico e gli allievi della Accademia Teatrale di Firenze giovedì 10 aprile, alle 18.00, al Teatro della Pergola.
Lo spettacolo che chiude la stagione è l’ultima delle coproduzioni della Fondazione Teatro della Pergola che in questa occasione ha affiancato la nuova Compagnia fondata da Umberto Orsini lo scorso anno, un coraggioso bel regalo per i suoi sessant'anni di teatro. Apparentemente in controtendenza in un periodo così segnato dalla crisi economica che attraversa tutti i settori produttivi, Orsini spiega la nascita della compagnia come un “profondo desiderio di aggregare al mio nome una serie di persone con le quali ho già lavorato o con le quali avrei sempre voluto lavorare e trasmettere loro tutta la mia passione, la mia esperienza e il persistente desiderio di ricerca e di qualità che ha guidato la mia vita artistica attraverso una seria preparazione professionale.” L’obiettivo è quello un laboratorio di lavoro permanente sul modello del suo maestro Luca Ronconi perché, prosegue, “ho attinto tanto da tutti quelli che mi hanno preceduto e vorrei lasciare questa eredità a quanti camminano con me ora e cammineranno un giorno senza di me ma carichi, come lo saranno, di una conoscenza che viene da molto lontano e che io mi sento felice di trasmettere. La crisi la si combatte con la qualità e l’arrogante consapevolezza di fare un mestiere bello e utile.”
Orsini torna a Il giuoco delle parti di Pirandello a una quindicina d'anni di distanza dall’allestimento del Teatro Eliseo con la regia di Gabriele Lavia e dedica questa nuova edizione alla sua grande amica Rossella Falk nella certezza che “l’intelligenza teatrale di Rossella non sarebbe indietreggiata di fronte ai piccoli tradimenti che questa versione propone.”
La vicenda di Leone Gala (Umberto Orsini), di Silia (Alvia Reale) e di Guido Venanzi (Michele Di Mauro), rispettivamente marito, moglie e amante che un intrigo di passioni, ricatti, offese vere o presunte porta alla necessaria e cruenta eliminazione di uno dei tre, è notissima.
Nel riproporre questo testo il giovane regista Roberto Valerio, anche lui attore della storica versione dell’Eliseo, ha immaginato un Leone Gala che, sopravvissuto ai fatti narrati dalla commedia, cerchi di ripercorrerli con la testimonianza del ricordo. Ce ne offrirà inevitabilmente una visione parziale e soggettiva ampliando in tale modo i piani del racconto e facendolo piombare in un clima che mescola reale ed irreale, presente e passato, razionalità e follia.

Ingresso libero.Per informazioni: www.teatrodellapergola.com