Home > Webzine > La Gioconda: continua la ricerca dei resti di Monna Lisa Gherardini
martedì 12 novembre 2019

La Gioconda: continua la ricerca dei resti di Monna Lisa Gherardini

29-04-2014

E' stato condotto un prelievo di campioni, dalle spoglie contenute nella cripta della Cappella dei Martiri, all'interno della Basilica della Santissima Annunziata a Firenze.
Lo scopo dell'indagine consiste nel verificare se, fra questi resti vi, siano quelli di Monna Lisa Gherardini, nota in tutto il mondo come "La Gioconda" di Leonardo da Vinci; per farlo i campioni prelevati verranno trasferiti in un laboratorio di Ravenna, dove verranno confrontati, tramite il DNA, con i resti trovati nella Cappella di Sant'Orsola, anch'essi attribuiti a Monna Lisa.
Documenti storici testimoniano infatti come, verso la metà del settecento, la Chiesetta di S. Orsola, subì una radicale ristrutturazione: in base a queste testimonianze, i ricercatori non escludono che le spoglie mortali della famosa donna fiorentina, furono trasferite nel sacrario di famiglia, all'interno della Basilica della Santissima Annunziata.
La cripta, dovrebbe contenere inoltre i resti di Francesco del Giocondo, marito di Lisa Gherardini, del figlio Bartolomeo, avuto con la prima moglie, ed del figlio avuto con Lisa, Piero.
Il lavoro è stato coordinato da Silvano Vinceti, responsabile del Comitato Nazionale per la Valorizzazione dei Beni Storici Culturali e Ambientali, Giorgio Gruppioni, responsabile del laboratorio di antropologia ossea dell’università di Bologna, sede di Ravenna, e di Antonio Moretti dell’università dell’Aquila.

TN