Home > Webzine > Omaggio a Carmelo Mezzasalma, a cui va il Riconoscimento ''Alberto Caramella 2014''
venerdì 22 novembre 2019

Omaggio a Carmelo Mezzasalma, a cui va il Riconoscimento ''Alberto Caramella 2014''

26-06-2014

Il VI Riconoscimento Alberto Caramella della Fondazione il Fiore di Firenze va a Carmelo Mezzasalma, intellettuale cattolico dai molteplici interessi e attività: filosofo di formazione laureatosi a Firenze con Eugenio Garin, organista e musicologo, poeta, critico letterario e saggista, docente, teologo e dal 2011 sacerdote. La simbolica pergamena e il carciofino d’argento tradizionali gli saranno consegnati giovedì 26 giugno 2014, alle 17, nella sede della fondazione alle pendici di Bellosguardo (via San Vito 7), durante un incontro in suo onore, coordinato dalla presidente del Fiore Maria Giuseppina Caramella, in cui diversi relatori affronteranno un po’ tutti gli aspetti della sua ricca personalità. Le relazioni saranno intercalate da interventi musicali di Bernardo Artusi all’arpa celtica e da letture dei versi di Mezzasalma a cura di Andrea Giuntini. Nell’occasione verrà anche presentato il saggio di Mezzasalma ‘Tenete ciò che è buono – per un discernimento della cultura contemporanea’ (Edizioni Feeria 2012). L’ingresso è libero.

L’assegnazione quest’anno del Riconoscimento Caramella, che intende promuovere poeti ma anche artisti o personalità che si siano distinti per la dedizione alla cultura, a Carmelo Mezzasalma rappresenta una sorta di ritorno alle radici per la Fondazione il Fiore. Infatti, come ricorda Maria Giuseppina Caramella, costui «è stato il primo presidente della fondazione (dal 2 aprile 1997 al 24 novembre 1998) e un amico carissimo di mio padre (Alberto Caramella, il fondatore del Fiore, ndr), che, senza l’incoraggiamento e il sostegno di Carmelo, forse non avrebbe nemmeno dato vita alla nuova attività»: la casa dei poeti, come è stata anche chiamata.

Giovedì ad aprire i lavori sarà l’introduzione della scrittrice Vera Franci Riggio. Seguiranno la relazione di Renzo Cresti su Carmelo Mezzasalma musicologo, gli interventi di Maria Rita Bozzetti e Giovanna Giubelli sulla sua attività poetica e quelli di Bernardo Artusi, Bruno Meucci, Matteo Fabrizi e Fortuna della Monica sull’impegno educativo. Toccherà poi ad Alessandro Andreini, Lorenzo Artusi e Giovanni Meucci, che tratteranno la sua produzione saggistica, e ad Enrico Maria Vannoni, che parlerà della vicenda della fondazione, da parte di Carmelo Mezzasalma, della Comunità di San Leolino a Panzano in Chianti (nella Diocesi di Fiesole): una comunità religiosa «dedita all’evangelizzazione della cultura».

Per informazioni: www.fondazioneilfiore.it